Commercializzare prodotti italiani in Romania

Già da qualche anno gli imprenditori italiani hanno fiutato la possibilità di ampliare i propri mercati approfittando del florido momento storico ed economico che la Romania sta attraversando. I prodotti made in Italy esercitano infatti un forte ascendente sulla popolazione locale, che percepisce il prodotto italiano come un bene di altissima qualità, e commercializzare prodotti in Romania diventa quindi un importante obiettivo da perseguire considerando l’ingente giro d’affari legato all’esportazione di prodotti di largo consumo.


Commercializzare prodotti italiani in Romania
Commercializzare prodotti italiani in Romania

Tra questi, vi sono sicuramente carni e pasta prodotte in Italia, ritenute di grande pregio per la qualità delle materie prime nonché dei processi produttivi, ma anche prodotti ortofrutticoli, olio, vino e agrumi. Il prodotto made in Italy, nonostante goda di un ottima fama, rimane comunque inaccessibile ad una larga fetta di popolazione se si considera che il reddito medio di un cittadino romeno non è elevato.

Vi è comunque una parte della popolazione locale, quantificabile tra l’8 ed il 10%, che vanta un migliore potere d’acquisto, nonché dalla nutrita comunità italiana presente in Romania. A beneficiarne sono in larga parte i ristoranti italiani, un trend in costante crescita, e tutti coloro i quali riforniscono le catene della grande distribuzione. I prodotti alimentari di largo consumo italiani sono infatti sempre presenti sugli scaffali di supermercati, ipermercati e discount, ma non sono gli unici a far registrare cifre importanti per gli investitori italiani.

Anche il settore dell’abbigliamento ed il calzaturiero fa segnare numeri che tendono ad un rialzo costante da qualche anno a questa parte: una recente statistica ha infatti rivelato che sono 2,5 i miliardi di euro che ogni anno i romeni spendono in questo settore, e la cifra è destinata quasi a raddoppiare nel corso dei prossimi due anni, per cui anche questo mercato si mostra assolutamente interessante al punto tale che sono già tanti gli imprenditori italiani che hanno deciso di scendere in campo.