Come si diventa un investigatore privato?

Audacia, coraggio e cuore, le riassumerebbe così Matteo Adjimi, socio di Argo 2001 New, le caratteristiche che dovrebbe avere un investigatore privato Roma. Ma, al di là di innati talenti, è la formazione a dare al detective privato quella marcia in più, quella conoscenza multidisciplinare che, con l’esperienza, affina il fiuto e la professionalità. Matteo è “il socio giovane”, l’ultimo arrivato, eppure il suo ingresso nell’agenzia ha segnato una svolta nella crescita dell’azienda. E per chi ha sempre sognato di indossare il soprabito e sfoderare la lente di ingrandimento, ecco come si diventa un investigatore privato Roma di successo.


Come si diventa un investigatore privato?
Come si diventa un investigatore privato?

“Per diventare investigatore privato titolare di licenza, la legge prevede che si debbano possedere i seguenti requisiti,” spiega Matteo, “una laurea, almeno triennale, in giurisprudenza, psicologia a indirizzo forense, sociologia, scienze politiche, scienze dell’investigazione o economia; aver svolto un praticantato di almeno 3 anni presso un’agenzia investigativa con licenza da almeno 5 anni; aver partecipato a corsi di perfezionamento in materia di investigazioni private. Ad ogni modo, esistono anche profili professionali meno specializzati come, ad esempio, i collaboratori investigativi a cui il titolare di licenza dà degli incarichi che vengono definiti elementari”.

Dottore in psicologia, specializzato in psicologia clinica, titolare di licenza investigativa rilasciata dalla Prefettura di Roma, Matteo ha conseguito il Master di II livello in Scienze Forensi e ha partecipato al Corso di Perfezionamento universitario in “Scienze delle Investigazioni Private e della Sicurezza”. L’elenco è lungo e potrebbe persino spaventare i meno motivati, ma sono proprio queste competenze così diversificate a fare da assist a Matteo nelle indagini più complesse. “L’aggiornamento in questa professione è fondamentale. Infatti, per mantenere la licenza, ogni 3 anni dobbiamo frequentare dei corsi. Ma, oltre agli obblighi di legge, ad Argo 2001 New abbiamo fatto dell’aggiornamento professionale un investimento importante, per noi e per i nostri dipendenti. Questo perché si sta andando verso una sempre maggiore professionalizzazione del mestiere, in particolare del titolare di licenza che deve avere conoscenze di diritto del lavoro, civile, penale e in ambito di privacy”.

Il brivido di enigmi, misteri e scoperte è solo una parte di questo mestiere, perché dietro ogni indagine c’è un essere umano con il suo bagaglio di sofferenze. “Insieme alla preparazione in giurisprudenza, di cui accennato sopra, è, infatti, importante per un buon investigatore privato Roma possedere competenze di psicologia: un’ottima conoscenza di se stessi è fondamentale ma alcuni principi di psicologia sono di grande aiuto quando bisogna gestire le emozioni dei clienti. Un esempio? Restituire prove dolorose è difficile; bisogna sapere come approcciarsi. Non è da trascurare nemmeno l’acquisizione di nozioni di criminologia che in ambito penale avvantaggiano non di poco il detective”.

Argo2001New

Agenzia investigativa Roma

Investigatore privato Roma