Come sarà l’astuccio per profumeria del domani


Il packaging dei prodotti di bellezza è un aspetto del prodotto che gioca un ruolo decisamente importante nell’influenzare (o meno) quelle che sono le preferenze di acquisto da parte del consumatore finale.

In effetti, a ben guardare, non si tratta solamente di qualcosa che “avvolge” e protegge il prodotto, consentendone il trasporto e la messa in vendita, ma anche di un elemento che al pari di una réclame silenziosa cerca di conquistare l’attenzione e le preferenze del consumatore.

È quindi evidente che il design degli astucci per i prodotti del settore profumiero richieda una costante attenzione da parte dei professionisti del marketing: un’opportuna strategia in termini di Eleganti astucci per profumeriastile, colori, scritte e vari elementi grafici è essenziale per il successo nelle vendite, ma non ci si può mai permettere di sedersi sugli allori perché i gusti dei consumatori cambiano – e il packaging cosmetico e profumiero deve cambiare con essi, rimanendo al passo con l’attualità.

Per l’anno prossimo i trend in crescita, secondo gli esperti, riguarderanno principalmente la messa a punto di confezioni di profumi che si distinguono per la loro ricercatezza, rompendo gli schemi ma rispondendo allo stesso tempo all’esigenza crescente di prodotti che si rifanno alla tradizione e che vogliono apparire come di nicchia.

Altro aspetto piuttosto desiderabile è l’ecocompatibilità: sempre più consci dei problemi ambientali, i consumatori prediligeranno l’acquisto di packaging prodotti con materiali riciclabili e possibilmente provenienti dagli stessi procedimenti di riciclo (es. cartoncino); il tutto naturalmente senza dimenticare la qualità del profumo stesso, che deve essere percepito come un alleato per migliorare la propria avvenenza.