Come riparare una borsa rotta o danneggiata


Tutte le donne hanno una borsa preferita, quella che tra tutte è la più usata, anche in situazioni in cui non è particolarmente adatta, anche quando il look non è indicatissimo per l’abbinamento, insomma, la borsa preferita.

Proprio perché è la borsa più utilizzata, con il passare del tempo può danneggiarsi o addirittura rompersi, una vera tragedia sia che si tratti di borse firmate che di imitazioni, perché quando la preferita non è più utilizzabile diventa un vero problema trovare la sostituta perfetta.

Ma una borsa rotta va necessariamente buttata via? Prima di farlo, possiamo provare a ripararla, in fondo non è così difficile come sembra e anche chi non ha mai preso in mano ago e filo può riuscirci.

Solitamente le parti che più sono soggette a danneggiamenti e rotture sono il manico o la maniglia, che possono rompersi a causa del tempo o del troppo carico, prima di buttare via tutto, proviamo a prendere ago e filo e a porre rimedio.

Nel caso si debba ricucire il manico di una borsa in pelle bisogna procurarsi un ago apposito e del filo molto robusto in tinta con la borsa, per evitare che non tenga e si rompa al primo utilizzo.

In alcuni casi a rompersi è l’anello di giuntura tra il manico e la borsa, in questo caso basta sostituire l’anello acquistandolo in merceria, oppure, cambiare il tipo di attaccatura del manico, togliendolo definitivamente.

Mettiamo caso che l’anello da sostituire è legato al manico con dei rivetti, in questo caso si può togliere il manico e applicare il nuovo anello cucendolo al manico accorciato, facendo attenzione ad effettuare un lavoro perfettamente simmetrico.

Se invece, a rompersi sono le cuciture laterali, le tasche e altre cuciture come quelle decorative, si possono riparare con un filo molto robusto e ago per pelle, seguendo le cuciture e i buchi già presenti sulla borsa.

Per fare questo lavoro c’è bisogno di calma e precisione, si deve cucire un punto alla volta, in modo che la pelle o il tessuto della borsa che si sta riparando, cadano regolarmente e non facciano grinze. Inoltre, bisogna cercare di cucire i punti mantenendo la stessa distanza e lunghezza di quelli originali, al fine di ottenere un lavoro perfetto e quanto più possibile simile a quello iniziale.

Se, anche dopo aver rattoppato la borsa, questa continua a rompersi, a quel punto bisogna davvero dirgli addio e iniziare a scegliere la prossima borsa del cuore.