Come organizzare un matrimonio


Come organizzare un matrimonio senza stress e senza ansie per i preparativi? Il matrimonio è un momento magico per la coppia e andrebbe vissuto con gioia; per farlo, basta prepararsi con largo anticipo e con uno schema di priorità.

Come organizzare il matrimonio civile? E quello in chiesa?

La fase più importante nell’organizzazione di un matrimonio è senza alcun dubbio quella della scelta del luogo di celebrazione e della data. Il primo passo, dunque, non può che essere la scelta dell’ufficio o della sala comunale e della chiesa, per verificare date e disponibilità.
Se il matrimonio si svolgerà solo in comune, i tempi sono piuttosto contenuti; viceversa, se il desiderio è quello di celebrare il matrimonio in chiesa, sarà necessario fissare prima una data in comune per la cosiddetta promessa, a cui seguiranno le pubblicazioni ed infine la celebrazione in chiesa. In questo caso, senz’altro l’attesa sarà più lunga.
Inoltre, per coloro che desiderano celebrare il proprio matrimonio in chiesa, è frequente che il prete della chiesa scelta organizzi dei corsi prematrimoniali, che generalmente si svolgono con cadenza settimanale nei mesi precedenti il grande giorno.

Scelta dei testimoni e degli invitati. Preparazione ed invio delle partecipazioni.

Come organizzare un matrimonio perfetto, che non lasci scontento nessuno? Il problema si pone spesso circa la scelta ed il numero degli invitati.
Se poi ci si chiede come organizzare un matrimonio economico, inevitabilmente allora si dovrà contenere il numero dei parenti e degli amici.
Tuttavia, la scelta dei testimoni e degli invitati deve essere pressoché immediata.
Per i testimoni è importante perché saranno presenti (nel caso di matrimonio in chiesa) anche al rito civile presso il municipio.
Circa gli invitati, è importante per poter prenotare con largo anticipo il ristorante in cui si svolgeranno i festeggiamenti.
Dunque, dopo aver preparato le partecipazioni, in cui indicare il giorno del matrimonio, l’ora ed il luogo dei festeggiamenti, basterà spedirle o consegnarle personalmente.
Prima saranno ricevute dagli invitati, prima si potrà sapere il numero esatto degli invitati.

Scelta del ristorante, del fotografo e del luogo per il servizio fotografico.

È bene verificare subito la disponibilità del ristorante in cui si desidera celebrare i festeggiamenti, poiché, soprattutto se il matrimonio si svolgerà in estate o in autunno, è possibile che molti ristoranti siano già occupati da altre celebrazioni.
Per non correre il rischio di non trovare disponibile il ristorante per il giorno del matrimonio, è fondamentale prenotarlo subito dopo aver scelto la data delle nozze. Alcuni ristoranti riservano l’intero locale per occasioni importanti come un matrimonio. Spesso mettono a disposizione un’area esterna (quando il clima è favorevole!) in cui gli invitati vengono accolti dopo la funzione per un aperitivo, in attesa degli sposi che saranno impegnati nel servizio fotografico, o nel ristorante stesso o in un luogo particolarmente evocativo da loro scelto. Circa la scelta del menù, alcuni ristoranti organizzano una cena (gratuita) per gli sposi ed al massimo i testimoni, in cui provare le differenti prelibatezze e scegliere i piatti migliori per il grande giorno.
La scelta del fotografo è molto importante ed è bene farla non appena si conosce la data del matrimonio. Del resto, immortalare questi momenti è d’obbligo, soprattutto perché le fotografie rimarranno il ricordo più emozionante di questo giorno.

auto-nozze

Scelta delle fedi nuziali e degli abiti dei futuri sposi.

In caso di rito civile le fedi non sono necessarie. Per la celebrazione del matrimonio in chiesa invece sì. Indipendentemente dall’obbligo, la fede rappresenta concretamente il sugellarsi di questo evento, ragione per cui dovrebbe essere scelta dagli sposi con entusiasmo e con convinzione. Generalmente sono i testimoni a regalare le fedi agli sposi, però è bene sceglierle con largo anticipo soprattutto se necessitano di modifiche o di incisioni di nomi e data all’interno.
Uno dei momenti più belli nell’organizzazione di un matrimonio è senza alcun dubbio la scelta dell’abito da sposa. Accompagnata dalla mamma, dalla suocera o dal testimone, la futura sposa comincerà a vedere tanti diversi modelli. In realtà, spesso si dice che non è la futura sposa a scegliere il vestito ma il vestito che sceglie la sposa. Dunque basterà aprire il cuore e ascoltare le emozioni che ogni vestito suscita. È possibile che siano necessarie delle modifiche al vestito, perciò è opportuno sceglierlo presto. Seguiranno prove, l’ultima a qualche giorno dal matrimonio, per assicurarsi che il vestito cada alla perfezione.

Scelta delle bomboniere, degli addobbi floreali e del bouquet.

Ultimo step necessario per organizzare al meglio un matrimonio è la scelta delle bomboniere. Può avvenire contestualmente alla scelta degli abiti, nello stesso negozio, o in un negozio differente. Sempre più spesso le coppie cercano degli oggetti unici, magari autorealizzati, ed in questi casi ci si può rivolgere ai negozi di articoli da sposi semplicemente per il confezionamento e la consegna delle bomboniere.
Da non dimenticare, poi, i fiori. Sia per il rito in municipio che per il matrimonio in chiesa, i fiori incorniciano perfettamente questo evento. Generalmente si opta per fiori bianchi e dai colori tenui, a rappresentare ed esaltare la purezza della sposa, da collocare in chiesa, in comune, come addobbo nella casa da cui la sposa farà la sua uscita ed al ristorante.