Come monitorare le performance del proprio sito sui motori di ricerca


A chi si occupa di siti web e SEO capita prima o poi la telefonata allarmata del cliente che lamenta la scomparsa del proprio sito web dai risultati delle serp di Google La maggior parte delle volte non si tratta di allarmi reali, ma di episodi particolari. Infatti i fattori che influenzano il risultato di una serp sui motori di ricerca sono moltissimi, è quindi impensabile poter monitorare il posizionamento del proprio sito mediante una semplice ricerca di parole chiave. Le caratteristiche che contraddistinguono Google complicano le cose e con esse i fattori di cui si accennava sopra che influiscono ed in qualche modo inquinano la veridicità di una posizione sulla serp. Quello che può alterare il risultato è sicuramente la presenza dei cookies e della cronologia in modalità attiva sul pc, la localizzazione geografica dell’Ip da cui si effettua la ricerca è un altro elemento che altera sicuramente il risultato. Noi di Webdo, specializzati in siti web Genova, ci avvaliamo di un software su Cloud che ci permette di generare report ‘oggettivi’, che offrono i seguenti benefici:

  • i report non subiscono l’influenza della localizzazione geografica dell’Ip così come non subiscono quella delle personalizzazioni del browser
  • è possibile impostare una schedulazione dei report in modo che vengano automaticamente generati con una determinata cadenza e, sempre automaticamente salvati e/o inviati via email ad uno o più destinatari
  • è possibile una dettagliatissima personalizzazione dei report in modo da scegliere quali dati comprendere ed analizzare ed anche quale veste grafica dare al medesimo, con tanto di possibile inserimento di loghi aziendali e pay off
  • tutti i report generati vengono I report così generati vanno ad essere catalogati in uno storico, strumento prezioso a cui attingere per effettuare confronti e statistiche e verificare così la bontà di una strategia Ottenuti questi report, i dati in essi contenuti, verranno incrociato con quelli forniti da altri due strumenti importanti di verifica, ovvero Search Console di Google e Moz, che assegna due valori importantissimi per la reputazione e dunque il posizionamento di un sito: la domain e la page authority.