Come Fare Un Testamento, Ecco I Segreti

Arriva un momento nella propria vita in cui si rende necessario redarre il proprio testamento. Molti si chiedono come fare testamento. In realtà, fare testamento potrebbe essere anche molto più facile del previsto grazie al codice civile che permette di redarre questo documento in cui vengono trasmesse le proprie volontà anche in maniera diretta e senza intermediari. Coloro che vogliono effettuare questo tipo di testamento possono optare per il cosiddetto testamento olografo. Si sa se si vuole fare in modo che un determinato parente o una persona cara, ricevano i vostri beni oppure se si vuole fare un lascito solidale, si può sempre optare per un testamento che venga redatto in maniera autonoma scrivendo tutto nero su bianco di proprio pugno. Questa tipologia di testamento nota con il nome di testamento olografo, è molto diffusa in quanto è più economica e soprattutto dà il vantaggio di non doversi servire di intermediari per questo tipo di attività molto delicata.


Testamento
Testamento

Come Fare Testamento, Ecco I Diversi Tipi

Spesso ci si chiede come fare testamento, dovesse anche chiedersi quali sono gli altri tipi di testamento che potete mettere in campo. Infatti, esistono diversi tipi di testamento che vale la pena prendere in considerazione con lo scopo di redarre un documento. E’ utile col fine di mettere in chiaro le proprie volontà. Il documento deve essere ben specificato nella data e nei dati anagrafici nella firma e soprattutto, nei dettagli da un punto di vista tecnico. Una volta controllato che vengano rispettate tutti i criteri previsti nell’ambito del codice civile, allora sicuramente si tratterà di un documento non annullabile. Il testamento olografico esiste e pure quello pubblico che viene fatto davanti al notaio oppure il testamento segreto, che invece viene redatto in camera caritatis sempre davanti ad un esperto.

 

Come Fare Testamento E Lasciare I Beni Ad Attività Solidali

Secondo quello che è un trend degli ultimi cinque anni, sono sempre di più le persone che decidono di lasciare i propri beni ad attività solidali con lo scopo di andare a sostenere dei progetti di natura benefica che sicuramente saranno in grado di fare la differenza. Ecco perché, il consiglio è sempre quello di puntare su associazioni di qualità che riescono ad essere davvero ottimali sotto l’aspetto umano. Coloro che conoscono determinate associazioni no profit, enti benefici e vari tipi di enti, possono sempre decidere di puntare su un prodotto che sia davvero unico. Ecco perché allora si sceglie di dare in una parte dei propri beni, anche ad una piccola parte in un lascito solidale. Il lascito solidale darà l’opportunità delle associazioni benefiche di proseguire nella loro attività magari dando un’occasione a bambini, persone malate oppure a tutti coloro che in quel determinato periodo della loro vita vivono delle difficoltà. Si tratterà di un modo migliore per dare il proprio contributo per far resistere ai propri valori anche oltre alla propria stessa vita. Chi decide di fare un lascito solidale firma una sorta di impegno con l’umanità e cerca di dare il proprio contributo anche in questa particolare fase del passaggio tra la vita e la morte. Ecco perché bisogna essere chiari nella scelta del tipo di lascito da fare. Mettendo tutto nero su bianco, alla fine si riuscirà a raggiungere il risultato di non incorrere in una fase giuridica, eventualmente dopo il decesso. Il consiglio perciò è di essere sempre molto chiari, precisi e soprattutto, di andare a specificare chi sono i beneficiari perché altrimenti si corre il rischio di generare confusione e si finisce per dare tutta la quota disponibile della vostra eredità, direttamente a quelli che sono gli eredi diretti per la successione.