Come arredare il giardino


L’arredamento del giardino essendo esposto agli agenti atmosferici non può che essere realizzato con mobili da giardino, opportunamente trattati per essere resistenti nel tempo ed offrire quel giusto mix di comodità e praticità.
Se poi cerchiamo il valore aggiunto di elementi che ben si abbinino all’ambito esterno, necessariamente dovremo rivolgerci a mobili realizzati con materiali naturali, privilegiando i mobili in legno e le sedute in cotone, lino per i tendaggi, e colori che non contrastino con l’ambiente circostante.
Aldilà dello stile che intendiamo dare al nostro giardino, e che pertiene esclusivamente al gusto personale, la natura ci mette a disposizione più alternative per i nostri mobili, tutte egualmente sostenibili e tutte esteticamente e funzionalmente valide.
Tra i materiali più utilizzati annoveriamo il Cedro rosso, il Teak, il Rattan, il Bambù.
Sedie, tavoli, divanetti e panche realizzati in cedro rosso presenteranno un colore che vira dal marrone al rossiccio, offrendo un’ottima durabilità nel tempo. E’ coltivato in Nord America.
I mobili da giardino realizzati in legno di Teak, lo stesso che viene utilizzato per le barche, è coltivato in piantagioni in Brasile, Africa e America centrale, ma cresce spontaneamente in Asia. Ha  come caratteristica primaria la resistenza: resiste ai funghi, agli attacchi degli insetti, agli acidi ed alle intemperie, perciò è perfetto per l’arredamento del giardino.
Viene utilizzato anche per pavimentazioni e presenta una bella colorazione uniforme, di un caldo marrone dorato.
Il Rattan cresce nelle calde terre dell’area tropicale e subtropicale, in terreni umidi, e viene impiegato massicciamente nella costruzione dei mobili da giardino a causa della sua flessibilità e della sua resistenza alla scheggiatura. I mobili in Rattan, a differenza di quelli realizzati con essenze dure, presentano sempre una certa ariosità, dovuta ai fasci sottili con cui vengono intrecciate forme, anche tondeggianti e complesse, di sorprendente resistenza.
Il Bambù è un’essenza che presenta la caratteristica di una velocissima rinnovabilità: a differenza di qualunque altro legno qui citato, per ottenere un legno di Bambù pronto per essere lavorato occorrono soltanto tre anni. Un arredamento da giardino con mobili in Bambù avrà un colore chiaro, sarà resistente alle intemperie e presenterà una piacevolissima leggerezza, specie quando in autunno viene il momento di proteggere, portando al riparo, sedie e tavoli, mobiletti, divanetti da esterno e sedie-sdraio.
Viene utilizzato anch’esso per la creazione di parquet da esterni.
Nei materiali suddetti vengono prodotti mobili da giardino di varie forme ed utilizzo: sarà pertanto opportuno progettare prima dell’acquisto l’uso cui si vorrà destinare l’area verde. Se, per esempio, desideriamo ospitare gruppi di amici, ci serviranno un grande tavolo, sedie in quantità adeguata e divanetti disseminati nella zona preposta. Se invece l’uso che intendiamo farne sarà di tipo più intimo, ci occorreranno un letto da esterni, su cui riposare, un piccolo tavolo accompagnato dalle sedie, e magari un divano a dondolo. Godere al meglio del vostro spazio verde sarà più facile se sceglierete in base alle vostre esigenze i mobili da giardino che costituiranno l’arredamento del giardino.