Come abbandonare il lato oscuro del caffè


torrefazione-caffè

Lavorazione del caffè in grani

Questo tipo di lavorazione del caffè ha avuto inizio nella West Coast, ma si è ampiamente diffuso in tutto il mondo.
Solitamente, si tende ad attribuire alla tostatura scura il merito di produrre un buon caffè. Tuttavia, questo non è sempre vero perché, sottoponendo i chicchi ad un’alta temperatura per molto tempo, si perde il vero sapore della bevanda.
Pertanto, è arrivato il momento di riconsiderare l’arte della tostatura chiara.

Cos’è la tostatura chiara?
Per tostatura chiara si intende il processo di torrefazione del caffè che elimina gli oli sulla superficie dei chicchi, conferendo loro un colore marrone chiaro e un sapore fine e piacevole per il palato.
Essa si basa su una giusta manipolazione dei chicchi verdi, dei flussi d’aria, della temperatura e del tempo impiegato. Anche l’uso di macchine specifiche è essenziale per una buona riuscita della tostatura.

Perché incrementare l’uso della tostatura chiara?
Se sei un torrefattore che dà particolare importanza alla qualità e all’unicità di un prodotto, la tostatura chiara ti fornirà una vasta gamma di sapori. Ciò ti permetterà di offrire un’alternativa alla tostatura scura, utilizzata da molti torrefattori presenti sul mercato.
Questo tipo di tostatura non solo conserva il delicato sapore del caffè, ma impedisce anche che i chicchi diminuiscano di peso, favorendo così un maggiore guadagno.




Quali elementi influiscono sul sapore del caffè?
La torrefazione è un processo chimico che produce sapori diversi in varie fasi.
Il sapore del caffè è il risultato di una serie di reazioni attivate dal calore, che avvengono durante la tostatura, e deriva soprattutto dai composti volatili.
Anche alcuni acidi presenti nel caffè giocano un ruolo importante nella determinazione del suo gusto.

Esiste una tostatura perfetta?
Spesso si riesce ad ottenere un buon caffè, ma non esiste una regola che indica quale sia la tostatura perfetta. Il torrefattore deve conoscere quali sono i sapori che di solito caratterizzano ogni tipo di caffè e quali sono quelli preferiti dai clienti.
Poiché questi ultimi prediligono il caffè derivante dalla tostatura scura, ma nello stesso tempo alcuni torrefattori tendono ad utilizzare la tostatura chiara per conservare il gusto originario della bevanda, è possibile combinare entrambi i tipi di tostatura in modo da ottenere un caffè che presenti sia un sapore fine, sia una consistenza migliore con un retrogusto amaro.