Cassaforte a muro: scegliere l’affidabilità del marchio

Quali sono i maggiori dubbi riguardo a una cassaforte?

La cassaforte è ancora oggi il dispositivo di protezione prediletto per l’uso privato. Nella abitazioni, nello specifico, il modello più richiesto è quello a muro: le casseforti da muro, infatti, garantiscono standard di sicurezza elevati che rassicurano sulla loro resistenza a qualsiasi tentativo di effrazione.

Tuttavia l’acquisto  di una cassaforte a muro suscita domande. All’oggetto che si andrà a scegliere sarà affidato un compito non da poco; conoscere le caratteristiche che deve avere la cassaforte è più che lecito prima di orientarsi sul modello giusto. Va premesso che le condizioni di fissaggio di questo modello di cassaforte condizionano molto la resa: una cassaforte da muro, infatti, va installata, con le dovute attenzioni, in pareti in cemento che creano a loro volta una protezione per il dispositivo. Lo sportello frontale ha generalmente uno spessore maggiore rispetto al corpo perché, non protetto dalle mura, è soggetto a scasso.

Accanto alle specifiche tecniche legate a materiali, spessori e resistenza degli stessi, c’è la serratura. Ne esistono di diversi tipi: meccanica, elettronica, a chiave e meccanica, con impronta digitale, con chiave a cilindro europeo, con chiave a doppia mappa. Il problema che più si riscontra con le serrature è il bloccaggio: la scelta di un marchio autorevole oltre a garantire affidabilità del sistema di apertura della cassaforte da muro, assicura assistenza in caso si verifichi l’inconveniente.

Cassaforte a muro Cisa e Stark: due modelli a confronto

Cisa e Stark sono alcuni dei marchi che da anni si occupano del settore sicurezza. I loro cataloghi di casseforti a muro presentano diversi modelli che si distinguono per tecnologia, apertura e specifiche tecniche, ma hanno in comune affidabilità, certificazione e sicurezza.

Come cassaforte Cisa, tra le più vendute abbiamo la DGT Vision. È una cassaforte a muro con combinazione elettronica, di cui esistono diversi modelli. La Vision si distingue per l’ottima usabilità del suo sistema di apertura: è possibile digitare il codice utente anche in condizioni di scarsa illuminazione grazie alla tastiera retroilluminata e alle segnalazioni acustiche e visive che ne verificano l’esattezza. Con il master code, inoltre, la cassaforte Cisa DGT Vision consente di memorizzare un codice di emergenza, in caso si dimentichi quello utente.

Cassaforte a muro: scegliere l’affidabilità del marchio

Tra le Stark di ultima generazione, invece, abbiamo la cassaforte a muro KoniKa.  Il punto di forza di questa cassaforte Stark è il particolare taglio laser tridimensionale tra porta e cornice che impedisce lo sfondamento della porta. Il sistema di apertura è con chiave a doppia mappa a due mandate, a sei leve asimmetriche a molle indipendenti, con traino diretto dei catenacci.

Cassaforte a muro: scegliere l’affidabilità del marchio

L’evoluzione fa convergere anche questo settore verso modelli di casseforti con elementi o specifiche costruttive che rispettano standard qualitativi così alti da migliorare l’uso del dispositivo stesso e, di conseguenza, la sicurezza dello stesso. È una prerogativa dei marchi specializzati che operano da anni nel campo e che, nella scelta di una cassaforte da muro, rappresentano sempre la migliore soluzione.