Casa nuova o da ristrutturare: attenti all’illuminazione!


Anche voi siete alle prese con la casa nuova oppure state per ristrutturarne una? Se si, non dimenticate che aldilà della scelta dei complementi d’arredo, la gestione dell’illuminazione all’interno di un appartamento è un elemento di elevatissima importanza. In quest’articolo vedremo quali sono i modi per pianificare razionalmente le luci all’interno degli spazi.

 

Quali luci per quali ambienti della casa?

Per quanto riguarda le luci da inserire in corridoi, ingressi o zone di disimpegno, esse devono essere particolarmente diffuse, seppure non eccessive. Parliamo, infatti, di zone dalle piccole dimensioni che raramente ricevono la luce naturale, pertanto è consigliabile scegliere illuminazioni di almeno 150 lux. Esempio di queste ultime potrebbero essere dei faretti a muro o applique a parete.

Per rendere luminosi il soggiorno e il salotto, bisogna considerare in anticipo qual è l’uso che andremo a fare degli spazi. I fini sono diversi e le luci andranno a tener conto anche degli arredi contenuti all’interno di queste due stanze. Nel caso vi siano scrivanie e zone di studio, è importante che la luce provenga dall’alto e che sia di almeno 500-700 lux. Viceversa, se predominano le aree di relax, potrete optare per luci di potenza minore che ricadano sui tavolini oppure verso le pareti in alto.

Arriviamo in cucina, in essa si preferisce generalmente creare una luce centrare a sospensione al centro dell’ambiente, così da ottenere un fascio di luce omogeneo nell’intera stanza. Per quanto riguarda i bagni, avrete bisogno di luci localizzate e di bassa potenza intorno ai sanitari, di potenza maggiore attorno allo specchio.

Infine, ma non per importanza, vediamo quali sono le luci idonee per completare l’arredo delle stanze da letto. Essendo tali stanze adibite non solo al riposo notturno, ma anche al relax giornaliero, è preferibile optare per un lampadario al centro del soffitto della stanza oppure per una plafoniera che garantisca un’illuminazione più diffusa per le differenti zone dell’ambiente. Se desiderate non disturbare chi dorme accanto a voi, potrete aggiungere all’illuminazione principale, degli applique a parete sui vostri comodini, così da illuminare solo il vostro lato del letto e lasciare al buio l’altra metà.