Cartucce ricaricabili e compatibili, risparmio garantito


Risparmio assicurato con le cartucce compatibili e ricaricabili

Usando le cartucce compatibili per stampanti e le cartucce stampanti ricaricabili si risparmia moltissimo, specialmente se si devono stampare grandi quantità di fogli e fotografie. I puristi della stampa sostenevano fino a qualche tempo fa che i consumabili non originali rovinassero le testine di stampa e che talvolta dessero dei problemi di inchiostro. In particolare le fotografie venivano leggermente più sfuocate rispetto agli inchiostri originali, ma oggi questo problema è stato superato quasi completamente. Chi utilizza la stampante per gli usi comuni troverà un grande vantaggio economico ad usare consumabili non firmati, perché con le nuove tecnologie sempre più evolute sono praticamente identici a quelli originali.

In tempi abbastanza recenti, e in alcuni casi ancora oggi, le cartucce stampanti ricaricabili possono dare qualche problema, in particolare sulle stampanti professionali. Certe macchine sono programmate per non riconoscere le cartucce compatibili per stampanti, non solo perché i rivenditori vogliono vendere quelle originali, ma anche perché le testine di stampa potrebbero risentirne. Non tutti sono d’accordo su questo aspetto, specialmente per quel che riguarda le ricaricate, che sono cartucce originali riempite di inchiostro nuovo e quindi non hanno nessuna differenza fisica con le altre. Non di rado sono addirittura migliori, le originali talvolta hanno inchiostri di dubbia qualità e per questo motivo diversi fotografi si affidano ai flaconi di inchiostro migliore per ricaricare le proprie cartucce.

Gli utenti comuni che non hanno bisogno di una qualità di stampa professionale, possono tranquillamente usare prodotti compatibili anche per le fotografie casalinghe che sicuramente la differenza non si noterà, a patto che usino carta fotografica di qualità. La scelta di consumabili è diventata molto ampia, i prodotti sono calati di prezzo e ci si può permettere di provarne più di uno per scegliere quello giusto. Non esiste una regola generale, bisogna andare per tentativi, anche se negli ultimi anni si sono fatti largo nel mercato alcuni marchi più affidabili di altri. È assolutamente sconsigliabile puntare solamente al risparmio con il rischio di aver buttato via dei soldi inutilmente, piuttosto bisogna cercare il giusto compromesso tra prezzo e qualità.

Facendo una ricerca in rete si rischia di perdersi tra le numerose offerte di consumabili, ormai è diventato un vero business, perché la stampante in casa ce l’hanno quasi tutti. Con la digitalizzazione dei documenti, si tenderà ad eliminare la carta sempre di più, e chi ha bisogno di stampare delle ricevute o altre cose dovrà farlo in proprio tramite la stampante casalinga. Quasi tutto viene inviato tramite la posta elettronica e la tendenza è quella: eliminare la carta anche per ridurre i rifiuti e rispettare l’ambiente. Alcuni documenti però devono essere visibili, per questo motivo la stampante servirà sempre. Le cartucce compatibili per stampanti e le cartucce stampanti ricaricabili saranno sempre più usate.