Le capsule di caffè e l’igiene alimentare

Si sono insinuate nella nostra vita quotidiana con delicatezza da quando sono state inventate, ma non possiamo più vivere senza di loro: le capsule di caffè monouso. In alcuni paesi europei il caffè monodose figura ormai ufficialmente nel carrello dei prodotti di consumo abituale. Le macchine da caffè a capsule ci accompagnano in cucina come un elettrodomestico ormai per molti indispensabili come il frigorifero o la lavatrice. Questo, naturalmente non gli ha impedito di diventare un classico di tutti i prodotti alimentari anche sotto il profilo delle bufale su Internet.


Le capsule di caffè e l’igiene alimentare
Le capsule di caffè e l’igiene alimentare

Ma dalle capsule si possono prendere delle malattie?

Prima di esiliare la macchina per il caffè sul fondo del magazzino per la paura vediamo se ci sono motivi di preoccupazione. È chiaro che si tratta di una nuova forma di consumo di caffè. Basta vedere come le capsule hanno occupato scaffali nei supermercati con diversi marchi, varietà e sistemi. E questo nonostante le lotte (perdute) di diversi fornitori per avere l’esclusività del loro sistema di capsule rispetto a quelle compatibili (più economiche e alcune di ottima qualità) di altre torrefazioni). Quindi sì, le macchine per il caffè a capsule sono una cosa seria.

 

Però possono produrre tossinfezioni alimentari?

Le tossinfezioni alimentari, per chiarezza, sono le malattie di origine alimentare, le infezioni alimentari e anche gli avvelenamenti da cibo. Anche se la domanda può sembrare strana (ma forse ci chiediamo dei microrganismi del caffè macinato?), ha però un motivo. Alla fine del 2015 i media hanno dato molto eco ai risultati di uno studio condotto da scienziati dell’Università di Valencia incentrati sui microrganismi che appaiono nei vassoi delle macchine da caffè in capsule.

I titoli hanno avuto tanto successo che lo studio è diventato uno dei 100 studi più citati al mondo e il New York Times o il Daily Mail hanno parlato di lui qui. Persino la Nespresso ha fatto dichiarazioni per ricordare quale fosse il risultato dello studio e come mantenere le macchine da caffè per evitare questi problemi.

Ma lo studio aveva scoperto qualche problema reale di sicurezza alimentare dovuto ai microrganismi delle macchine da caffè? No.

Né le capsule né il caffè contenevano agenti patogeni che mettessero a rischio la salute. Il caffè in capsule compatibili o originali non contengono microrganismi patogeni. Perché questi batteri si sviluppano nelle macchine da caffè? Perché una volta utilizzate le capsule cadono in un recipiente. I resti di acqua e caffè gocciolano e si accumulano nella parte inferiore.

Quindi il vero problema è non dimenticare che i vassoi delle macchine per il caffè devono essere lavati. Proprio come nessuno penserebbe di cucinare in un tegame senza averlo prima lavato, giusto?