Candelabri in argento: storia e curiosità


Candelabri in argento: storia e curiosità.

Candelabri in argento: storia e curiosità

Attualmente i candelabri in argento vengono utilizzati semplicemente come complemento d’arredo di lusso.

Li ritroviamo infatti all’interno delle abitazioni con il solo scopo decorativo e senza alcun tipo di scopo pratico.

Ma nel passato non era affatto così. Anzi, nel periodo del Rinascimento essi non erano solo arte, erano anche una necessità. Ovviamente candele e candelabri erano presenti già da tempo, ma erano molto diversi da quelli di cui stiamo parlando.

Il candelabro veniva già usato dagli etruschi e dagli antichi romani. Pensate addirittura che a Roma erano notevolmente diffusi due tipologie di candelabri.

1. Quelli più comuni, ad uso casalingo, erano generalmente in bronzo costituiti da un fusto sagomato e quattro piedi a zampa di animale.
2. La seconda tipologia, molto più grande rispetto alla precedente, era in marmo o in bronzo, ricca di decorazioni e installate più sovente all’interno di luoghi di culto o negli edifici pubblici.

Sotto la spinta della “rivoluzione umanistica” del Rinascimento, dunque intorno al Quattrocento, l’argento fa il suo trionfale ingresso nella vita di tutti i giorni.

Non viene più utilizzato solamente nella creazione di oggetti di arte sacra e regale. Ma comincia a diventare anche segno distintivo della borghesia.

Da qui la diffusione all’interno delle case dei ricchi di differenti oggetti e complementi in argento. Dai piatti alle coppe, dalle saliere ai coltelli e forchette, di varie fogge e dimensioni; oltre a soprammobili, centri tavola e candelabri in argento d’aspetto sontuoso, arricchiti con pietre preziose, dorature e smalti.

Ma anche brocche e bacili per l’igiene personale. In ogni angolo della casa di un borghese era possibile scorgere un oggetto prezioso in argento. Qui si nota la vera arte dell’argenteria fiorentina, in grado di coniugare all’utilità degli oggetti comuni una grande espressività artistica.

I candelabri in particolare sfruttavano al meglio la possibilità di riflettere la luce prodotta dalla candela stessa, aumentandone la luminosità.

Questo ha reso negli anni i candelabri in argento non solo i più belli, ma anche i più efficenti e i più diffusi in tutte le abitazioni.

Una ampia collezione di candelabri in argento, finemente lavorati a mano la potete scoprire sul sito francolapini.it . Una nota fabbrica di argenteria in Firenze, con una magnifica produzione di oggetti in argento,  materiali preziosi di lusso e complementi di arredo.