Calcestruzzo alleggerito con polistirolo, un nuovo modo di costruire!


Il calcestruzzo alleggerito con polistirolo è da sempre conosciuto nell’ambito dell’edilizia ma ancora oggi risulta poco utilizzato ed apprezzato per quello che si presenta realmente. Le sue caratteristiche sono di gran lunga più vantaggiose rispetto all’utilizzo del normale calcestruzzo o di quello alleggerito con argilla espansa, vermiculite, pomice o altro.

Il calcestruzzo alleggerito con polistirolo espanso presenta numerosi vantaggi che aziende specializzate nel settore dell’edilizia e nella produzione del polistirolo espanso hanno ben saputo sfruttare.

CALCESTRUZZO ALLEGGERITO CON POLISTIROLO, COS’E’

Il calcestruzzo alleggerito è un tipo di miscuglio di cemento che è in parte composto da inerte leggero come polistirolo e schiuma con base proteica, e in parte formato da cemento e un particolare additivo con un’azione schiumogena colloidale. La combinazione di tutti questi elementi gli conferisce il tratto distintivo che lo distingue da tutte le altre tipologie di calcestruzzo alleggerito: isolamento e leggerezza. Inoltre viene preparato come un miscuglio di ingredienti: acqua, cemento, polistirolo macinato o palline EPS vergine di dimensioni che variano dai 2 mm ai 4 mm. E’ proprio la presenza di queste piccole sfere di polistirolo che sostituiscono gli inerti naturali e gli conferiscono tutte le sue caratteristiche. Il polistirolo detto anche polistirene è un derivato del petrolio e si presenta come un materiale plastico, rigido, senza colore e trasparente. Il polistirene espanso invece è un tipo di lavorazione del polistirolo che viene appunto “espanso” e gonfiato all’interno diventando delle vere e proprie palline. Il polistirene espanso è venduto ed acquistato in sacchi che pesano 5 Kg ciascuno.

La quantità degli ingredienti per la realizzazione del calcestruzzo alleggerito con polistirolo varia a seconda delle esigenze edilizie e quindi di quello che si sta andando a costruire. Il calcestruzzo leggero in polistirolo viene impiegato per la costruzione di pendenze, sotto fondi leggeri o isolamenti termici ed acustici, riempimento di vani laminati, bloccaggio e isolamento di condutture interrate, fondazioni antivibrazioni o in zone paludose, blocchi per murature o solai, protezione delle strutture di fuoco.

CARATTERISTICHE TECNICHE DEL CALCESTRUZZO ALLEGGERITO CON POLISTIROLO

Questo calcestruzzo alleggerito con il polistirolo presenta delle notevoli caratteristiche tecniche che non sono ancora ben conosciute da tutti e parliamo di:

isolamento termico: da 0,0813 A 0,144 W/mK, leggerezza densità: da 300 A 550, resistenza della compressione: da 8 A 20 N/mm2, resistenza al fuoco, inalterabilità nel tempo, additivato con schiumogeno a pH neutro, discreto fonoisolante a seconda dello spessore, non infiammabile.

COME SI PREPARA IL CALCESTRUZZO ALLEGGERITO CON POLISTIROLO

Per preparare questo tipo di calcestruzzo è necessario procedere secondo metodi e procedure ben definite che riguardano anche il modo in cui viene gettato il materiale all’interno delle attrezzature e che sono molto simili a quelle seguite nella preparazione del calcestruzzo normale. Tutta questa attenzione non fa altro che valorizzare le caratteristiche qualitative dello stesso calcestruzzo.

Le attrezzature richieste sono le stesse che occorrono nella lavorazione del normale calcestruzzo polistirolico: autobetoniere o la benna con la gru a torre. Mentre per quanto riguarda il legante da utilizzare può essere il Portland 325 o il 425 se si vuole una presa molto più rapida. Con gli intonaci si utilizzano anche dei leganti come calce idraulica e adesiva che aiuta ad evitare la possibilità di manifestazione di fessure.

Per quanto riguarda l’aspetto di manutenzione e di cura è necessario far maturare all’aria un bidone di calcestruzzo alleggerito con polistirolo espanso. Mentre per quanto riguarda la cura è sempre consigliato di coprire con dei fogli in plastica i getti.