CAD PLM software: una crescita costante


La diffusione dei CAD PLM software è in costante crescita: la progettazione assistita da calcolatore infatti, si integra in modo particolarmente proficuo nella gestione del ciclo di vita del prodotto. Il ricorso a software destinati alla realizzazione di rappresentazioni grafiche di oggetti fisici in due dimensioni o in tre dimensioni permette di soddisfare una grande varietà di esigenze: nel design industriale e nella progettazione di prodotti, per esempio, offre l’opportunità di dare vita a superfici tridimensionali e a modelli di solidi, oltre che a disegni vettoriali di componenti fisici a due dimensioni.

Non solo: una delle ragioni del successo dei CAD PLM software deve essere individuato nella possibilità di impiegarli per l’intero processo di ingegnerizzazione, sin dalla prima fase, che è quella del progetto concettuale, arrivando alla definizione e all’individuazione dei metodi di produzione attraverso l’impostazione dei prodotti e l’analisi di resistenza degli assiemi. Per gli ingegneri programmi di questo tipo permettono di analizzare in modo automatico e interattivo varianti di progetto allo scopo di trovare le soluzioni più adeguate che devono essere mandate in produzione.

I vantaggi offerti dai CAD PLM software hanno a che fare, prima di tutto, con la riduzione dei costi relativi allo sviluppo dei prodotti, ma anche con il miglioramento della loro qualità e con un aumento della produttività. Si può arrivare, così, a una velocizzazione del time-to-market. I software di questo genere permettono, tra l’altro, un riutilizzo agevole delle best practice e dei dati di progettazione, e in più consentono di documentare qualunque progetto, con tanto di distinte base, quote e geometrie, in maniera affidabile. In effetti, la precisione è uno dei punti di forza di tali programmi, che hanno il merito di minimizzare gli errori anche perché favoriscono una accurata visualizzazione dei prodotti finali e dei relativi componenti.

I CAD PLM software, in sostanza, aggiungono ulteriori meriti alle già numerose caratteristiche positive delle soluzioni di gestione del ciclo di vita del prodotto, le quali mettono a disposizione una piattaforma digitale comune che garantisce una crescita del fatturato perché favorisce la ripetibilità dei processi. Non solo: le diverse necessità di gestione dei dati possono essere supportate con la configurazione di un sistema di registrazione unico, così che le informazioni giuste vengano visualizzate dalle persone giuste nel contesto giusto e al momento giusto.

Appare evidente, in conclusione, come i CAD PLM software assumano una rilevanza fondamentale sia dal punto di vista informatico che dal punto di vista prettamente aziendale. Per ciò che concerne la strategia informatica, si ha l’opportunità di originare, con il consolidamento dei sistemi, una struttura di dati sicura e coerente. Sul piano aziendale, invece, le aziende che usufruiscono del CAD per il Product Lifecycle Management possono progettare prodotti di qualsiasi genere, realizzandoli e sviluppandoli, tramite le metodologie e le best practice che si sono rivelate migliori nel corso della lavorazione. Insomma, non solo tutte le decisioni sono informate, omogenee e unificate, ma ogni singola operazione è semplice e rapida, potendo trarre vantaggio anche dal controllo e dalla flessibilità che caratterizzano la progettazione parametrica.

Fonte: DiesseCim