Business Intelligence e il supporto decisionale per le aziende

L’automatizzazione della tecnologia informativa si sta estendendo in ogni realtà aziendale. Si chiama Business intelligence, un nuovo termine nella tecnologia dell’informazione, che descrive il processo di trasformazione dei dati in informazioni utili e quindi in conoscenza virtuale. La Business Intelligence descrive una serie di metodi e concetti per migliorare il processo decisionale aziendale, utilizzando dei sistemi di supporto specifici.

Business Intelligence e il supporto decisionale per le aziende
Business Intelligence e il supporto decisionale per le aziende

Definizione di Business Intelligence dalle origini ad oggi

Il concetto varia da contesto a contesto e, nel caso di Business Intelligence in una realtà industriale generica, esso si riferisce all’elaborazione dati per l’estrazione e alla codifica automatica di documenti, con lo scopo di creare categorie specifiche a supporto delle decisioni aziendali. Ogni voce, ben classificata all’interno dell’intero archivio di dati, viene elaborata automaticamente e confrontata con i dati storici, al fine di stabilire i punti di forza e i punti deboli del sistema produttivo aziendale allo stato attuale e in previsione futura.

La definizione di Business intelligence primaria, dettata dal primo che ne coniò il nome, Gartners, consiste nell’insieme dei metodi di cui l’azienda può beneficiare per accedere alle informazioni ed analizzarle in contemporanea estrapolando le caratteristiche utili per facilitare le decisioni di miglioramento aziendale. La definizione di Business Intelligence più completa si può trovare su IBM come “la raccolta, la gestione, l’analisi e la condivisione delle informazioni utili per prendere decisioni migliori.

La Business Intelligence trasforma le informazioni monodimensionali in fattori intelligenti per facilitare gli affari e la conoscenza dell’andamento reale dei processi produttivi”. La Business Intelligence offre la possibilità di trasformare le informazioni in potenti sistemi di gestione delle relazioni con i clienti che possono aiutare a aumentare la visibilità, creando una nuova rete di relazioni proficue ed identificando nuove opportunità di business, addirittura potendo anticipare le richieste dei clienti futuri in base al range previsionale dei dati di mercato.

Funzioni vantaggiose della Business Intelligence

La Business intelligence può essere considerata come un ombrello che copre un’intera gamma di concetti, una sorta di luogo in cui viene svolta la funzione di immagazzinamento delle informazioni, ordinate nelle categorie di domanda e risposta e di elaborazione analitica online, fino all’estrazione dati. Esistono vari modelli di visualizzazione dei dati, in relazione al risultato finale che si vuole portare alla luce.

Quest’applicazione fornisce agli utenti la possibilità di estrarre i dati con facilità da una o più cartelle diverse e in base alla catalogazione per argomento. Anche la formattazione dei dati per fare una relazione finale o un istogramma risulta più semplice da consultare e da capire in modo intuitivo e ciò consente di avere una visione globale del sistema aziendale e di analizzare ogni problema con un’indagine multidimensionale. Secondo un sondaggio, una decisione presa in base all’analisi dei dati ha il 79% di possibilità di successo più di una basata sulla pura intuizione. La Business intelligence aiuta le aziende a dare uno sguardo più strutturato ai dati fornendo al contempo interpretazioni profonde. Aiuta il processo decisionale tramite l’accesso interattivo in tempo reale e l’analisi di importanti informazioni aziendali.

Lascia un commento