Blockchain perno della rivoluzione tecnologica cominciata con Bitcoin


Entro una decina di anni la “blockchain”, ovvero la base su cui poggia il mercato delle criptovalute, potrebbe raggiungere un incremento del valore economico di 300-400 miliardi di dollari. Questa è la previsione formulata dagli esperti svizzeri di banca Ubs, secondo i quali su questa stima incide anche il fatto che la tecnologia blockchain verrà estesa a nuovi servizi e prodotti, ma anche il fatto che nel frattempo il sistema verrà ulteriormente migliorato.


Blockchain rivoluzione tecnologica Bitcoin


Molti associano il concetto di blockchain alle criptovalute, e non gli si può dare torto visto il successo di queste ultime. Basti pensare che Bitcoin ha toccato quota 6mila dollari, con un aumento del 600% annuo e con i valori dello Stocastico 5 3 3 o 20 5 5 costantemente in ipercomprato.
Tuttavia blockchain va oltre le criptovalute. Può essere infatti usato per operazioni finanziarie in altri ambiti, ma anche per operazioni fuori dal mondo finanziario. Del resto se la Cina ha bloccato le ICO (cioè le raccolte fondi per le criptovalute) la sua banca centrale ha ammesso che la “blockchain è una buona tecnologia in sé” e che ci sono altre vie per svilupparla.

 

L’ascesa del blockchain

Nel frattempo però, è fuor di dubbio che la popolarità delle valute digitali è cresciuta esponenzialmente. E con essa anche la diffidenza dei regolatori dei mercati. La stessa banca svizzera Ubs lancia l’allarme sul boom delle criptovalute negli ultimi mesi. Molti parlano apertamente di “bolla speculativa“. E a suscitare timori è anche la difficoltà che queste monete elettroniche possano venire usate su larga scala, o che possano diventare un modo di coprire attività illecite.

Ecco perché si moltiplicano le iniziative governative per vederci chiaro su questo mercato. La Cina – come detto – a settembre ha vietato le Ico. Gli USA vogliono portare questo mercato nell’alveo della propria commissione di regolamentazione. Ma finora queste iniziative non sembrano spaventare i mercati. Fanno inizialmente scendere il valore della Money Flow index strategia di Bitcoin, ma in breve tempo la moneta elettronica più famosa si rialza e torna a macinare record su record.

Intanto sono sempre di più i colossi della finanza che si stanno interessando al blockchain. Anche la Borsa italiana, se è per questo. In tal caso si vuole verificare l’ambito di applicazione per espandere l’accesso delle PMI al credito e consentire la tracciatura istantanea del libro soci. Ma dalla finanza alla manifattura, sono sempre di più quelli che stanno lavorando al blockchain del futuro.