Beatrice Trussardi: percorso di formazione e crescita professionale


L’excursus formativo e professionale di Beatrice Trussardi, dal 1999 alla guida di Fondazione Trussardi: l’imprenditrice culturale ha ricevuto riconoscimenti anche per il suo impegno nel promuovere iniziative di carattere sociale finalizzate a sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche di largo interesse.


Beatrice Trussardi


 

Beatrice Trussardi: il profilo del Presidente di Fondazione Trussardi

Laureatasi in Art Business & Administration alla New York University, Beatrice Trussardi si afferma professionalmente all’interno di Fondazione Trussardi, di cui diventa Presidente nel 1999. L’imprenditrice culturale, che annovera collaborazioni con alcuni dei musei più importanti di New York come il MOMA, il Guggenheim e il Metropolitan, imprime all’ente una nuova connotazione, ispirata dagli stessi intenti che tre anni prima avevano portato il padre a dare vita alla fondazione: promuovere maggiormente l’arte contemporanea e la cultura. Beatrice Trussardi infatti decide di implementare un modello itinerante, portando mostre e progetti site-specific in luoghi storici e dimenticati della città di Milano. Palazzo Litta, Palazzo Dugnani e Palazzo Citterio sono solo alcuni di questi, riscoperti grazie a un’intuizione che nel tempo si è rivelata vincente: parlare a un pubblico più vasto con un programma espositivo che si esprime anche attraverso la scelta di location simboliche. Oltre all’attività in Fondazione Trussardi, l’imprenditrice ha lavorato dal 2003 anche nel Gruppo Trussardi, ricoprendo per un decennio le cariche di Presidente e Amministratore Delegato.

 

Beatrice Trussardi: gli altri incarichi e i riconoscimenti

Parallelamente agli impegni professionali, Beatrice Trussardi ricopre incarichi anche in diversi organismi nazionali e internazionali, come il Women’s Leadership Board delle John F. Kennedy School of Government (2007) e nel 2009 è stata nominata Presidente di Amici di Aspen dell’Aspen Institute. Fa parte inoltre del Consiglio di Amministrazione del MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo di Roma (2012), del Board Internazionale del Comitato Women in Diplomacy (2013) e del CdA del Comitato Fondazioni Italiane Arte Contemporanea (2014). Un’altra esperienza di rilievo risale al 2005, quando l’imprenditrice è stata inclusa tra i 237 Young Global Leaders del World Economic Forum. Beatrice Trussardi si distingue anche per la promozione di iniziative di carattere sociale, incentrate su temi legati all’ambiente, all’innovazione e alla valorizzazione del talento. Tra i riconoscimenti che le sono stati attribuiti nel corso della sua carriera si ricordano il Premio Marisa Bellisario (2003), il Premio NIAF (2003), il Premio ICE – Impresa & Cultura (2003) e il Premio Montblanc Arts Patronage Award (2004). Nel 2017 ha ricevuto il Premio “Le Tecnovisionarie” assegnato dall’associazione Women&Tech – Associazione Donne e Tecnologie che le ha riconosciuto il contributo nell’ambito dell’innovazione artistica. Beatrice Trussardi è inoltre Commendatore della Repubblica, onorificenza che le ha conferito il Presidente della Repubblica Italiana nel 2010.