Bagno turco in casa


Il bagno turco in casa non è più un utopia

1) Benefici del bagno turco
Sin dall’antichità i popoli mediorientali, i greci ed i romani conoscevano le proprietà benefiche del vapore ed era costume abituale immergersi nel vapore all’interno di un bagno turco. In questo luogo dove l’umidità raggiunge il 100% e le temperature non superano i 48 °C, sarà possibile liberarsi dalla tensione e dallo stress traendo molti benefici per il proprio corpo attraverso l’inalazione del vapore tiepido: si decongestionerà il respiro, ci si libererà da ogni tossina grazie alla sudorazione. Dopo un bagno di vapore si noterà un miglioramento dell’aspetto fisico, infatti attraverso il calore e la conseguente dilatazione dei pori, sarà possibile per il vapore penetrare nella pelle e donarle di conseguenza un aspetto luminoso, elastico e morbido.

2) L’installazione del bagno turco in casa è facile e veloce
La tecnologia negli ultimi decenni ha studiato soluzioni che consentiranno di poter installare un bagno turco in casa anche se lo spazio è ridotto. Se si deve realizzare o ristrutturare il proprio bagno, sarà possibile scegliere di trasformare il box doccia in una cabina doccia con bagno turco che potrà avere le dimensioni standard di un box doccia, ma l’altezza non dovrà superare i 230 cm, poichè ci sarebbe uno spreco di energia e il vapore tenderebbe a salire troppo in alto. Se si dispone di una superficie più ampia, sarete in grado di realizzare un bagno turco dove poter condividere questi momenti di relax con la famiglia o con gli amici, ma anche disporre di sedute più comode sulle quali sdraiarvi. L’intensità del vapore è regolabile, una seduta deve durare dai 15 ai 25 minuti ed è praticabile a tutte le età, inoltre all’interno di questo elemento si potranno includere l’aromaterapia e la cromoterapia. Grazie alle recenti e innovative tecnologie nel campo della climatizzazione, in commercio si troveranno dei prodotti con ottimo rapporto qualità/prezzo che consentiranno inoltre di avere dei consumi energetici limitati.

3) Impiantistica e stile del bagno turco
Per l’installazione di un bagno turco sarà necessario disporre di una presa elettrica e di un punto di erogazione dell’acqua che verrà trasformata in vapore; il soffitto dovrà essere spiovente, le porte invece saranno necessariamente a tenuta stagna, il pavimento impermeabilizzato e la pareti coibentate. Una delle prime cose da scegliere sarà la tecnologia di diffusione del vapore, a questo proposito in commercio se ne possono trovare di diverse tipologie e grazie all’aiuto di tecnici esperti si deciderà qual è quella più adatta alle esigenze ed ai gusti di ciascuno. Il bagno turco in casa oltre ad essere un elemento che consentirà di migliorare il proprio benessere fisico e mentale, è senz’altro un componente d’arredo che come tale dovrà rispondere a determinate preferenze in fatto di design. Per la personalizzazione del bagno turco della vostra casa, molta importanza avrà la scelta delle piastrelle, delle sedute da collocare all’interno e delle porte, ma il mercato offre una grande vastità di questi elementi in grado di soddisfare i gusti più eterogenei