Consigli per avviare un’attività alberghiera e l’idea di un hotel ecosostenibile di Milano


Aprire una struttura alberghiera è un sogno ambizioso che prende possesso delle menti di molti giovani e non, che hanno scelto di formarsi appositamente per intraprendere questo mestiere, o anche di chi ha questo desiderio molto forte da sempre, pur non avendo frequentato un istituto alberghiero o simili.

Data la difficoltà che comporta aprire una struttura di questo tipo, chi si accinge ad iniziare questa avventura deve essere preparato sotto molteplici aspetti, soprattutto a partire da quelli strettamente legali e commerciali.

Come prima cosa è necessario scegliere sotto quale forma societaria aprire l’attività e farsi affiancare da un commercialista esperto, che possa dare costanti informazioni sull’apporto economico da mettere in campo per aprire l’attività; in secondo luogo bisogna aver le idee ben chiare sulla scelta dei professionisti che lavoreranno all’interno della struttura, assicurandosi che si tratti di una squadra altamente affidabile e competente. Altro requisito importante è quello di scegliere con accuratezza l’immobile destinato all’attività, valutando attentamente i costi in relazione alla posizione in cui questo è situato, e quindi alle possibilità strategiche che il luogo offre.

Qualora se ne abbiano le possibilità economiche, si può anche scegliere di costruire lo stabile da zero secondo il proprio gusto personale, affidandosi all’esperienza di un architetto che si occupi della realizzazione effettiva del progetto.

Va poi comunicato al comune che si sta per aprire un hotel, e assicurarsi nuovamente di avere tutte le carte in regola per farlo. Bisogna essere consapevoli, inoltre, del fatto che è obbligatorio recarsi in questura con frequenza costante per rilasciare le generalità degli ospiti dell’hotel.

Per sfruttare al meglio le potenzialità di un’attività come questa, l’imprenditore deve conoscere nel dettaglio le caratteristiche del business in questione, e saperle adattare alla specificità del posto in cui si trova. E’ importante, ad esempio, sapere quali sono i picchi di affluenza in relazione alle stagioni dell’anno. Chi sceglie di intraprendere questa strada deve saper fiutare e prevedere con una certa sicurezza quando il turismo può essere più intenso, e imparare a non farsi mai sfuggire le occasioni offerte da potenziali eventi organizzati in zona.

Studiare i concorrenti può essere un modo per trarre ispirazioni utili al fine di fornire ai clienti servizi sempre più nuovi e all’avanguardia. Capire le esigenze dei clienti, attraverso uno studio del genius loci nella sua totalità, si rivela di fondamentale importanza; altrettanto importante è tenersi continuamente aggiornati e avere una mente creativa in grado di trovare idee non solo per offrire una permanenza soddisfacente, ma anche per stupire con novità esclusive, che facciano percepire al cliente che tale hotel si differenzia dagli altri.

Un esempio eccellente di attività alberghiera di successo è costituito dall’Hotel Moom, hotel design Milano posizionato in una zona strategica vicino al centro della città e costruito nel pieno rispetto dell’ecosostenibilità (quindi con materiali che non vanno ad impattare sull’ambiente), con una particolare attenzione per l’offerta di ristorazione e per il design di ogni singola stanza o suite.

Naturalmente, sia l’avvio che il mantenimento di questo tipo di attività comportano un impegno e un investimento di risorse notevoli, ma, se si seguono tutti gli accorgimenti con mente sia tecnica che creativa, nel lungo periodo si può arrivare ad avere una soddisfazione decisamente impagabile.

Maggiori Dettagli

Articolo di Sara Mazzucato

Prima Posizione Srl