Anelli, gioielli ricchi di significati simbolici in ogni epoca

Gli anelli possono essere simbolo dei rapporti diversi che intercorrono da una persona all’altra. Possono stare a rappresentare la fede, l’unione familiare, l’amore eterno. Un anello può essere presentato in dono in moltissime occasioni diverse. Nel giorno della festa della mamma un figlio o una figlia possono regalarlo alla loro madre come simbolo dell’amore che li lega. A San Valentino due innamorati possono donarsi un anello come simbolo dell’amore reciproco. Come d’abitudine è usanza molto comune che marito e moglie si scambino degli anelli al momento delle nozze come simbolo della relazione vincolante che li unisce.

Un anello non è mai scontato, sia che a indossarlo sia un uomo, sia una donna. È un gioiello d’epoca il cui stile cambia a seconda delle mode e del periodo storico. Nei tempi antichi venivano realizzati in pietra, bronzo, ossa e persino foglie e steli di fiori. L’anello, quindi, è un gioiello dalla storia molto antica e ogni epoca ha un modello che ne è rappresentativo.

Con il trascorrere del tempo, le innovazioni tecnologiche hanno permesso di realizzare anelli con materiali diversi: in oro, in argento, in plastica, in titanio, nelle leghe metalliche, in legno, in marmo, ecc. Oggi sono diversi anche gli stili seguiti nella realizzazione degli anelli: ne esistono modelli a pietra singola, con più pietre, i trilogy, ecc.

Come in passato ancora oggi l’anello è uno dei gioielli più ricchi di significato.