Alcuni chiarimenti in materia di voluntary disclosure


Con la legge n. 186 del 2014 il governo Renzi ha previsto una procedura di emersione volontaria dei capitali denominata voluntary disclosure. La possibilità di effettuare una collaborazione volontaria (procedura diversa dal condono, prassi espressamente vietata dalla Corte Europea) permette di sanare e far emergere i capitali illegalmente detenuti all’estero attraverso il pagamento di una determinata somma da versare all’erario.

In ogni caso la procedura di voluntary disclosure non prevede la possibilità, per le società fiduciarie statiche, di applicare il regime di risparmio gestito alle attività emerse nell’ambito della procedura di collaborazione.

Per maggiori approfondimenti www.fiscosemplice.com

Molteplici circolari dell’Agenzia delle Entrate (l’ultima è datata 28 agosto 2015 la n. 31/e) hanno chiarito diversi dubbi interpretativi prevedendo le soluzioni più idonee caso per caso. Con l’ultima circolare, la n. 31/E è stato pertanto chiarito che nel caso le i valori o il denaro da sanare sia contenuto all’interno di cassette di sicurezza, non è sufficiente una autodichiarazione ma occorre aprire la cassetta con alcuni testimoni qualificati.

E’ stato inoltre chiarito che la presentazione dell’istanza di voluntary disclosure non esonera il contribuente dalla compilazione del quadro RW del modello Unico del 2015. Inoltre al contribuente dopo la presentazione dell’istanza vengono concessi ulteriori 30 giorni per integrare tale documentazione inviando la documentazione mancante. Nessuna preclusione per quanto riguarda la possibilità di aderire alla procedura per i nominativi all’interno della lista Falciani. Infine qualora i capitali da emergere siano situati a San Marino , la normativa di favore trova comunque applicazione anche nel caso in cui non venga emesso il dovuto Waifer.

In ogni caso, sino a quando il rimpatrio dei capitali non venga effettuato, il monitoraggio giuridico spetta comunque al contribuente il quale dovrà provvedere anche ad effettuare i relativi adempimenti dichiarativi.