Acquari ed accessori


Un quadro vivente

Basta chiudere gli occhi e immaginare uno sfondo blu, mosso da tante piante ondeggianti e pesci di tutti i colori che giocano a nascondino fra le alghe e le rocce.
Non viene subito la voglia di correre a comprare acquari, pesci, piante, filtri per acquari e oggetti vari?

Gli acquari, in questo periodo,  sono utilizzati molto anche negli uffici e nelle sale d’aspetto, in particolar modo, dei dentisti: sembra che la visione dei pesci che nuotano sereni e spensierati, aiuti a rilassare i pazienti: quindi, perché non procurarsene uno da mettere nel salotto?
Bisogna partire decidendo dove disporlo: è necessario tener conto che avrà bisogno di prese elettriche perché il riscaldatore, i filtri per acquari e gli accessori per mantenere in movimento l’acqua, hanno bisogno di una fonte d’energia.
Scelto il luogo e prese le misure, si può partire alla ricerca dell’acquario che diventerà il vostro quadro.
Se ne trovano di diverse forme: tondi, quadrati, rettangolari, semi cerchio, pentagonali ed esagonali.

Dovete pensare ad acquari adatti allo spazio disponibile e di conseguenza la scelta dei pesci dovrà essere fatta in baste allo spazio abitativo che avranno a disposizione.
Se potete prendere un acquario piccolo, la scelta dovrà per forza cadere su pesci che resteranno piccoli: questo però non è un problema perché tra questi, ci sono quelli con i colori più vivaci e brillanti.
Altra cosa a cui pensare è: dolce o salata?
L’acqua è l’elemento vitale del pesce e non potete prenderne uno  di acqua salata e poi metterlo in quella dolce.
Se scegliete pesci di acqua salata, non preoccupatevi per la salinità perché in commercio ci sono delle pastiglie apposite per raggiungere il giusto grado di sale.

I filtri per acquari sono studiati apposta e dimensionati sulla capacità dell’acquario quindi non sarà un problema trovare quelli più adatti.
Il riscaldatore, se scegliete pesci che normalmente vivono in zone tropicali, è necessario, per mantenere la temperatura dell’acqua sempre alla giusta gradazione.
Il fondo, i decori e le piante, dovranno sempre essere abbinati ai pesci che popoleranno l’acquario, in modo da riprodurre al meglio il loro habitat naturale.
Dovrete munirvi anche di alcuni attrezzi che servono alla pulizia e alla manutenzione degli acquari: per esempio  esistono delle spazzole apposite per tenere pulite le pareti dalle alghe.

Gli acquari, una volta composti, dovranno solo essere mantenuti in ordine e basta, mentre le voci costanti saranno quelle del cibo e dei vari integratori da aggiungere all’acqua.
E’ molto importante mantenere il giusto grado di durezza, alcalinità e salinità, per permettere una vita sana ai vostri pesci.
La gioia e il piacere che regalano gli acquari, pieni di colori e di vita, sono sensazioni che ogni sera potranno rasserenare la vostra mente facendovi rilassare.