Accappatoi comodi per la piscina


Tra gli accessori indispensabili per la cura e il benessere del corpo l’accappatoio è senz’altro uno dei più importanti e vale la pena perdere un po di tempo per una scelta accurata del tipo giusto.
Lungo o corto, in spugna o in microfibra, con cappuccio oppure senza…insomma abbiamo l’imbarazzo della scelta! Ma tutto dipende sempre dall’uso che si intende farne perché ogni tipologia esistente in mercato corrisponde ad esigenze specifiche.

Che si vada in un centro benessere oppure in palestra, colori stravaganti e modelli originali rendono gli accappatoi un accessorio alla moda. La vestibilità, però, è la qualità fondamentale che ognuno di essi deve possedere, soprattutto per chi pratica attività sportive come la piscina.
Per il nuotatore è un capo d’abbigliamento necessario che sfrutta tantissimo sia prima che dopo l’allenamento: infatti, non serve soltanto subito dopo la doccia, ma inizialmente può essere d’aiuto per evitare un raffreddamento della muscolatura e per muoversi in prossimità delle vasche.

Partendo dal presupposto che gli accappatoi in piscina devono essere comodi, lo sportivo deve prestare attenzione a piccoli accorgimenti facendosi alcune domande.
Quanto spazio deve occupare l’accappatoio dentro il borsone?
Tra cuffie, ciabattine, phon e vestiti spesso lo spazio all’interno del borsone diventa limitato e anche l’indispensabile accappatoio rischia di non trovare posto! Le donne, in particolar modo, vogliono essere sempre perfette anche dopo l’allenamento e non rinunciano a nulla, neanche al proprio beautycase per rinnovare il trucco prima di uscire dalla palestra. In questi casi un accappatoio in microfibra è la scelta più adeguata per avere un accessorio trend e nello stesso tempo leggero e versatile, e lo spazio che occupa è davvero minimo.

Quale tessuto è più adatto alle nostre esigenze?
L’industria tessile ormai si è evoluta tantissimo e permette un’ampia scelta di tessuti anche per gli accappatoi. Il più comune è il classico accappatoio di spugna, che con la sua morbidezza avvolge con cura e asciuga rapidamente. Ma è preferibile utilizzarlo in ambiente casalingo, mentre in piscina il più comodo è l’accappatoio in cotone, a nido d’ape: leggero, pratico e resistente a lavaggi frequenti, che sono necessari dopo averlo utilizzato in un luogo pubblico.

Quanto spendere per un accappatoio?
Gli sportivi utilizzano questo indumento frequentemente e, al momento dell’acquisto, devono prestare attenzione non soltanto al colore e al modello, ma anche alla qualità del prodotto. Gli accappatoi possono essere acquistati ormai dal centro commerciale alla merceria, ma occhio al prezzo! Spesso, infatti, la spugna si sgualcisce o il cotone si rovina. Esistono negozi specializzati che garantiscono determinate qualità e lunga durata nel tempo, spendendo forse qualcosina in più, ma per chi pratica la piscina sono senz’altro l’ideale.