67° anniversario fondazione della Repubblica Popolare Cinese


L’Ambasciata Cinese in Italia, nell’elegante quartiere Parioli, ha ospitato il 27 Settembre scorso le celebrazioni per il 67° Anniversario della Repubblica Popolare Cinese.

NoSilence ha collaborato in qualità di organizzatore, fornendo gli arredi e curando altresì il service audio , il service video e una splendida coreografia a base di luci color rosso cardinale :un evidente richiamo al colore della bandiera della Repubblica Popolare Cinese.

Abbiamo avuto l’onore e la responsabilità di gestire anche il personale di accoglienza e di assistenza per la cerimonia.

Il ricevimento tenutosi nell’elegante sede dell’ambasciata cinese in via Bruxelles è iniziato con la splendida esecuzione dell’inno nazionale della Repubblica Popolare Cinese e dell’Inno di Mameli. Più di 500 ospiti hanno partecipato alla suddetta celebrazione tra di loro spiccavano l’ex sindaco di Roma Francesco Rutelli , lo storico plenipotenziario Fiat Cesare romiti presenza gradita in quanto creatore della fondazione Italia Cina e l’ex Ministro dell’economia Fabrizio Saccomanni.

Oltre i sopra citati ospiti erano presenti importanti delegati diplomatici da tutto il mondo nonchè l’ambasciatore del Giappone in Italia  Kazuioshi Umemoto.

L’ambasciatore cinese Li Ruiyu, attenuto un importante discorso sui rapporti storici tra la Repubblica italiana e la Repubblica popolare cinese che nel corso degli anni hanno collaborato sotto il punto di vista economico politico e sociale.

Una particolare attenzione da parte dell’ambasciatore, È andata per il ruolo dell’Italia nell’ultimo G20 tenutosi ad Hangzou.

Dopo il discorso gli ospiti sono rimasti letteralmente incantati dal gioco di luci coreografico che NoSilence ha incentrato Sul colore rosso. Nel frattempo, la storica tradizione musicale cinese è stata rappresentata ai massimi livelli da un trio di violini e voce eseguendo splendide melodie tradizionali.

Oltre la musica, i sensi sollecitati erano quelli del gusto con una deliziosa unione di pregiate specialità italiane e cinesi.

Il ricevimento ha suggellato nel  migliore dei modi il proficuo rapporto tra Italia e Cina, nel segno del rispetto e della collaborazione.