5 per Mille: Cosa Donare

Donare il 5 per mille è un gesto unico e semplice. Sono sempre più le persone che decidono di adottare questo metodo per donare il proprio aiuto alle persone più bisognose e ai bambini pluri-minorati che non hanno avuto la stessa nostra fortuna dalla vita ma non per questo devono essere isolati. La lotta alla sordo-cecità è combattuta ogni giorno da migliaia di persone che si attivano affinché i bambini possano crescere con serenità e spensieratezza.


5 x 1000
5 x 1000

In Cosa Consiste il 5 per Mille

Ma spieghiamo brevemente cos’è il 5 per mille. Il 5 per Mille è la quota delle imposte sul reddito che si può donare ad Associazioni di vario genere, enti di volontariato, centri sportivi e culturali, istituzioni e Onlus. La normativa del 5 per mille nasce nel 2006 dando la possibilità al contribuente di donare una quota pari al 5 per mille dell’Imposta sul reddito delle persone fisiche ad enti del volontariato. Per l’anno 2017, il 5 per mille è destinato a sostegno di Organizzazioni di volontariato secondo la normativa di cui alla legge n.266/1991; Onlus – Organizzazioni non lucrative di utilità sociale art 10 del Dlgs 460/1997; Cooperative sociali e Consorzi di Cooperative Sociali; Associazioni di promozione sociale le cui finalità ed obiettivi sono riconosciuti dal Ministero dell’Interno; Associazioni e fondazioni di diritto privato, Associazioni promozionali e sociali iscritti nei registri nazionali, regionali e provinciali.

 

Perché è importante Donare il 5 per Mille

Il 5 per mille permette di potenziare il numero dei centri di ricerca e di riabilitazione nonché i luoghi in cui si offra maggiore assistenza ai bambini e alle persone affette da malattie pluri-minorate. Si intensificano le reti e servizi territoriali così da creare una struttura capillare nella maggior parte dei paesi. Aumenta l’assistenza diretta alle famiglie più bisognose. È possibile intensificare il numero degli addetti all’utenza e migliorare la loro formazione tenendo conto delle nuove esigenze avanzate dai pazienti, cresce il numero dei volontari che ogni giorno danno un notevole contributo ai malati. I bimbi affetti da tali sindrome hanno costantemente bisogno di attenzioni da parte delle persone vicine e di un personale professionale che sia in grado di inserirli nel contesto sociale. Un piccolo dono può aiutare anche la ricerca. Sono quasi 200 mila i casi di sordocecità in Italia e 10mila sono bambini. La migliore terapia è quella che lega l’aspetto comunicativo al gioco così da potenziare l’attività didattica fin dall’infanzia.


5 x 1000
5 x 1000

Perché è Importante Aiutare i Bambini Sordo-ciechi

Essere portatori di malattie pluri-minorate significa vivere una vita complessa e difficile ma non per questo significa vivere male, ma solamente vivere diversamente e con maggiore consapevolezza. Ogni giorni milioni di persone combattono per superare i muri della sordo-cecità, imparando alternativi metodi di comunicazione e alfabeti, modi di lettura e di scrittura. Nessun vorrebbe vedere il proprio figlio isolato, per questo motivo, almeno noi che possiamo, dovremmo sostenere le iniziative di milioni di associazioni che ogni giorno si imbattono per dare loro un futuro ed una vita migliore.