5 Per Mille Ad Una onlus, Ecco Com’è Disciplinata Questa Importante Misura Fiscale

Non sapete a quale onlus dare il vostro 5 per mille? Sono tantissime le onlus che possono ricevere il 5 per mille e quindi approfittare di questi fondi del contributo Irpef per garantire attività nell’ambito del sociale e destinate a progetti benefici. Il 5 per mille è una misura fiscale che viene applicata con lo scopo di sostenere il terzo settore. Dare ad una onlus 5 per mille significa sostenere le attività ed è per questo prima di decidere che tipo di donazione fare soprattutto, a chi rivolge la fortuna, informarsi bene su quelle che sono le attività di una specifica onlus, in modo tale da sostenere chi si ritiene più opportuno idoneo, in base alle proprie convinzioni e preferenze. Grazie all’aiuto della rete, si ha la possibilità di sapere innanzitutto, chi sono i soggetti beneficiari del 5 per mille, ovvero quelli che possono percepire la quota del 5 per mille del contributo Irpef. Cerchiamo di capire però nel dettaglio e innanzitutto cosa si intende per 5 per mille.


5 x 1000
5 x 1000

Dare Il 5 Per Mille Ad Una onlus, Perché?

Il cinque per mille è una misura fiscale introdotta nel 2006 in forma sperimentale e poi confermato nel corso degli anni. Se ben utilizzata, ha come scopo quello di sostenere il terzo settore secondo il principio della sussidiarietà orizzontale. In pratica, sono i cittadini a decidere a chi destinare quella parte del IRPEF che necessariamente va pagata per iniziative di natura benefica. Non è un caso infatti, che i cittadini hanno approfittato fin da subito di questa opportunità per scegliere quali azioni di natura benefica sostenere soprattutto, come incentivare le attività di determinati enti senza scopo di lucro impegnati nel settore sociale. Scegliere un lusso a cui destinare il 5 per mille, significa fare innanzitutto una selezione tra quelle presenti sul sito dell’agenzia delle entrate che sono accreditati per riscuotere questo tipo di contributo. Una volta scelta all’interno di questo elenco, facendosi un po’ l’idea del tipo di attività svolta, sarà necessario andare poi a verificare quali sono le attività e capire se effettivamente si tratta di una onlus che merita il 5 per mille della vostra dichiarazione dei redditi. La destinazione del 5 per mille ad una onlus vi darà l’occasione di sostenere i progetti sociali di quella associazione, garantendo la sua sopravvivenza e la sopravvivenza delle attività messe in campo.

 

Come Destinare Il 5 Per Mille Ad Una onlus

Per destinare il 5 per mille, il consiglio è quello di scegliere innanzitutto sul sito dell’agenzia delle entrate chi sono i destinatari di questo contributo e poi fare una ricerca per capire quali sono le attività messe in campo fino ad oggi. Successivamente, bisogna recarsi presso il proprio commercialista. Nella dichiarazione dei redditi bisogna fare questo passaggio perché sarà obbligatorio riferirsi ad associazioni onlus che rispettino tutti i requisiti previsti dalla normativa vigente. La scelta è molto importante ed è proprio da quella che farete che diprenderà il futuro di tantissime associazioni impegnate nel terzo settore. Bisogna rendersi conto che investire nel sociale a volte per lo stato, non è facile soprattutto perché non si sa in che modo andare a preferire determinati enti benefici piuttosto che altri. Proprio con questo spirito è nata l’istituzione del 2006 del 5 per mille per dare ai cittadini l’occasione di scegliere da soli a chi dare il proprio contributo economico. Una misura fiscale che è stata fin da subito apprezzat,a tant’è che dopo una prima fase sperimentale è stata confermata, oggi giorno ed è una prassi per tutti coloro che presentano la dichiarazione dei redditi.