3 domande per inventarsi un lavoro


Sempre più persone in questo periodo di crisi economica stanno perdendo la loro occupazione per questo è indispensabile inventarsi un lavoro. Ormai il posto fisso non esiste più quindi è necessario sfruttare le potenzialità di business già presenti e disponibili. Molte persone hanno anche paura di cambiare mentalità nei confronti del lavoro, ma questo è fondamentale se si vuole creare una propria rendita a lungo termine che dipenda solo da te. La prima cosa da fare quindi è pensare al proprio futuro, alla propria felicità senza dover dipendere da qualcuno. Scrivo questo articolo per farti capire quanto sia importante per ognuno di noi raggiungere e realizzare i nostri sogni.

Ecco 3 consigli per inventarsi un lavoro

1) Quali hobby o passatempi stai praticando che ti possano portare denaro? Se per esempio ti piace fare lunghe passeggiate con il tuo cane potresti avviare un business nel quale ti offri di portare a passeggio il cane delle persone a fronte di un compenso. Questo sarebbe molto utile sia per il tuo cliente, al quale fai risparmiare tempo che a te che guadagni da questo.

2) In che cosa ti consideri un esperto? Se sei bravo nel fare una cosa ben specifica, come per esempio sapere come pulire e mantenere bene i pavimenti in ceramica, puoi offrirti alle persone per questo lavoro. Ci potrebbero essere meno persone che lo richiedono ma tu potresti farti pagare bene proprio per questo motivo.

3) Non condividere con tutti la tua idea. E’ utile, affinchè diventi un tuo brevetto, non condividere le proprie idee con tutti, soprattutto con le persone che conosci poco. Questo per evitare che qualcuno copi la tua idea e la metta in pratica prima di te. Questo succede quando le persone non sono oneste e per te sarebbe una grande delusione e potenziale perdita di soldi.

Inventarsi un lavoro è possibile e consigliato come anche lo è smettere di contare sugli altri per la tua felicità e sicurezza.

Cristina Regestro