Tornano i sexy shop di una volta


Quello che, dei sexy shop, ha sempre incuriosito ed affascinato uomini di ogni età ed estrazione sociale è la libertà e la sfrontatezza delle donne che si offrono agli uomini. Nei sexy shop di una volta si trasmetteva ai visitatori questo senso di assoluta libertà, questa spensieratezza che è poi la chiave per qualsiasi forma di liberazione sessuale. Oggi forse la tendenza all’eccessivo, al trasgressivo, al nuovo ha un po’ stancato le nuove generazioni che sognano di potersi comportare come i loro nonni che andavano a trovare le donne nelle case chiuse. In un sexy shop, oggi, un uomo, come una donna, vogliono trovare solo libertà dai vincoli. Un tempo non esistevano nemmeno i sexi shop. Tutt’al più si adattavano oggetti di uso comune per assecondare i più sfrenati desideri del momento. Da quando poi, negli anni ’70 hanno iniziato ad apparire i primi articoli dedicati al sesso, è nata la curiosità per questa materia. Ma esaurita la sorpresa per l’era della ritrovata libertà sessuale, si è placata anche la voglia del nuovo.

Le prime fantasie sessuali legate ad oggetti sono state quelle sado -maso. Fruste e catene pertanto possono essere considerati gli antenati dei sexy toys, i primi oggetti del piacere. Ma nei primi sexi shop veri e propri, gli articoli in vendita erano già più numerosi. Non solo frustini e manette, ma anche vibratori e pinze sado.

Oggi nei sexi shop si trovano centinaia di articoli diversi. Questo perchè la libertà sessuale che ha preso il via dagli anni ’60 in poi ha fatto aumentare esponenzialmente il numero degli avventori dei sexy shop. Uomini ed anche donne. Adulti ed anche adolescenti ed anziani. Persone nascoste ed ora anche persone alla luce del sole. Questo perchè comprare oggetti del sesso oggi non solo non è più motivo di vergogna, ma anzi è diventato un vanto, un argomento di conversazione, una norma.

Il fatturato mondiale dei sexi shop non conosce nè ha mai conosciuto crisi. I numeri sono in continua crescita, gli articoli sexy venduti superano di gran lunga il numero di qualsiasi altro oggetto di uso comune. Segno, questo che rimane un enorme interesse del pubblico per il settore.