La salute nella ciotola: il cibo per cani


La dieta del cane è fonte di dibattiti e falsi miti: meglio il cibo umido per cani o quello secco? Meglio prepararlo da sé o acquistarlo? Una cosa è certa: curare l’alimentazione di Fido è fondamentale per la sua salute. Chi adotta un amico a quattro zampe deve informarsi sul cibo per cani più adatto a lui e variarlo a seconda delle esigenze dell’animale. Ma come orientarsi?

Cibo per cani: a ciascuno il suo
I cani non sono tutti uguali e nemmeno gli alimenti per loro lo sono. La dieta si differenzia in base a razza, taglia, età e necessità dell’animale. Per esempio, è evidente che un chihuahua e un pastore tedesco, uno spitz e un chow chow, un cucciolo e un adulto, un cane sovrappeso, uno diabetico e uno con problemi ai reni abbiano un regime alimentare differente. Oggigiorno nei negozi per animali si trova cibo per cani di qualità, pensato per soddisfare ogni tipo di appetito e di profilo nutrizionale.

Cibo secco per cani: pro e contro
Il cibo per cani può essere secco o umido. Il secco è facilmente stoccabile, a buon mercato e spesso molto completo dal punto di vista nutrizionale. Può, però, essere molto elaborato, ricco di conservanti e coloranti e pesante per i reni dell’amico animale. Meglio, quindi, alternarlo al cibo umido per cani.

Cibo umido per cani: pro e contro
Il cibo umido per cani di norma affatica di meno i reni, è più gradito agli animali e meno indigesto; per contro è più deperebile e spesso è meno nutrizionalmente completo del secco. Inoltre, il cibo umido per cani sporca di più ed è un po’ più costoso. Quindi, come detto sopra, è bene combinare secco e umido in proporzioni variabili.

Occhio agli avanzi!
Dare o non dare gli avanzi della nostra tavola a Fido? Sarebbe bene limitarsi ad assaggini saltuari in quanto molte pietanze (come dolci, alcune verdure, condimenti) sono inadatti, se non dannosi per il nostro amico a quattro zampe. Uno strappo alla regola non fa male, ma guai ad esagerare! Il meglio per lui resta il cibo per cani.