Rimuovi il grasso in eccesso con la liposuzione


La liposuzione è un tipo di intervento chirurgico effettuato con il fine di rimuovere il grasso corporeo indesiderato. Trattasi di un intervento di rimodellamento corporeo conosciuto anche come liposcultura. La liposuzione viene effettuata sulle parti del corpo che hanno una maggiore tendenza ad accumulare grassi, come ad esempio: i glutei, i fianchi, le cosce e la pancia. La procedura è generalmente presa in considerazione per motivi estetici, per migliorare l’aspetto fisico, e non per motivi di salute. La liposuzione rimuove in modo permanente le cellule di grasso, ed è capace di rimodellare il corpo, anche se i risultati non possono durare nel tempo se si mette su molto peso dopo la procedura. Quest’intervento non è per combattere l’obesità, e non può nemmeno eliminare cellulite o smagliature. Quello che si può contrastare, invece, con la liposuzione sono il linfedema e la ginecomastia. In entrambi i casi ci si trova di fronte ad un accumulo anomalo di grassi.

Scegliere di sottomettersi ad un intervento di chirurgia estetica è una decisione importante. La liposuzione può essere costosa e richiedere tempo, e i risultati non sono sempre garantiti. Prima di procedere con l’operazione è importante interrogarsi sui motivi, discuterne con amici e parenti e soprattutto con il medico di famiglia. La liposuzione è solitamente consigliata a chi ha tentato di cambiare il proprio stile di vita senza riuscirci. Una volta presa la decisione di sottomettersi all’intervento, bisogna affidarsi alle mani di un chirurgo e altri professionisti sanitari altamente qualificati e con molta esperienza alle spalle. La procedura va discussa a fondo con il chirurgo, il quale spiegherà l’operazione passo dopo passo, gli eventuali rischi e le conseguenze che comporterebbe un intervento di liposuzione. Altro fattore da prendere in considerazione e da discutere con il chirurgo è la tecnica da utilizzare per preparare l’area da cui verrà rimosso il grasso in eccesso. Tra le tecniche più popolari c’è quella che consiste nell’iniettare una soluzione contenente anestetico e farmaci all’interno dell’area interessata oppure la tecnica della rottura delle cellule di grasso tramite delle vibrazioni ad alta frequenza.

Una volta effettuata la preparazione, viene inciso un piccolo taglio, all’interno del quale viene inserito un tubo di aspirazione collegato ad una macchina specifica. Se l’area da trattare è molto grande possono essere effettuati diversi tagli. La liposuzione viene solitamente effettuata sotto anestesia generale, anche se in alcuni casi possono essere utilizzate l’anestesia locale o quella epidurale. Una volta terminata l’operazione, la ferita viene richiusa e bendata. Di solito ci vogliono intorno alle due settimane per riprendersi del tutto da questa operazione, ma i risultati veri e propri non si notano prima dei sei mesi. Come tutti gli interventi di chirurgia estetica, la liposuzione comporta una serie di rischi come infezioni, cicatrici e intorpidimento. Per calmare il gonfiore della zona operata è probabile che sia necessario indossare degli indumenti elastici adatti al caso.