Le proprietà benefiche della sauna


LA SAUNA COME CURA.
Sin dall’antichità, i nostri antenati utilizzavano metodi di surriscaldamento della temperatura corporea con effetti benefici sull’intero organismo. La sauna, così come la intendiamo oggi, nacque circa intorno al 1100 in Finlandia, rivoluzionando i metodi naturali di purificazione del corpo, senza ricorrere a metodi più invasivi e fastidiosi.
La sauna consiste in una costruzione in legno, dove le temperature oscillano tra i 65 e i 100 gradi, a seconda della tipologia di sauna (in alcune la temperatura può essere impostata direttamente da chi ne usufruisce), ovvero una temperatura che può essere tollerata dal corpo umano per un massimo di 15 minuti. Prima di accedere alla sauna, è consigliabile infatti fare una doccia d’acqua calda, per abituare il corpo all’alta temperatura cui sarà sottoposto e favorire quindi al meglio la dilatazione dei pori corporei. L’aria calda di una sauna contiene una bassissima percentuale di umidità, di solito inferiore al 10%

Il principale beneficio che deriva dalle elevate temperature nella sauna è quello di favorire la sudorazione, cosicché vengano espulse dall’organismo tutte le tossine; l’eliminazione delle sostanze tossiche, favorisce la purificazione dei pori della pelle rendendola pulita e luminosa.
I liquidi corporei verranno espulsi, garantendo una sensazione di leggerezza, utile soprattutto a chi soffre di problemi correlati alla ritenzione idrica.
La sauna è inoltre indicata per chi abbia problemi di circolazione; con il calore i vasi sanguigni si dilatano, favorendo la circolazione centrale e periferica.
Il giovamento che si ottiene dopo la sauna riguarda anche l’elasticità dei tessuti cutanei, infatti il calore agisce sulle adiposità localizzate riducendo gli inestetismi della cellulite; inoltre la muscolatura scaricherà la tensione come effetto diretto dell’accaloramento, riducendo le sensazioni di stress di chiunque la pratichi con una certa regolarità.
L’aria calda della sauna è un’aria secca, pertanto il suo utilizzo può determinare dei miglioramenti nel caso in cui si abbiano problemi all’apparato respiratorio (malattie come sinusiti e bronchiti).
Il sistema immunitario risulterà fortificato dopo la sauna, causa dell’aumento della temperatura corporea, che contribuisce all’attivazione del sistema linfatico.
Infine, il vantaggio psicofisico che si ottiene non è indifferente; il corpo risulterà più rilassato e anche l’umore ne trarrà benefici, regalando all’organismo un momento di totale benessere. Risulta infatti da un recente studio che il calore della sauna aumenti la serotonina, ovvero l’ormone della felicità.

Una volta terminata la seduta di sauna, è buona abitudine, contrariamente a quanto accadeva prima di accedervi, farsi una vasca o una doccia fredda, per favorire la chiusura dei pori dilatati. In caso di ipertensione o problemi cardiaci, gravidanza in atto o stati febbrili, è sconsigliato l’utilizzo della sauna.
Per tutta questa serie di comodità assolutamente poco invasive, la sauna è oggi da considerarsi come una terapia e non come un lusso, per le più svariate indisposizioni corporee e per il benessere psicofisico di ognuno.