Prestiti senza busta paga, situazione maggio 2015


I prestiti senza busta paga nel 2015 sono sempre più ricorrenti e permettono di accedere a capitali di solito inferiori ai 5000 euro senza la garanzia di una busta paga.

Le offerte di Maggio 2015 sui prestiti senza busta paga

Tra le società finanziarie leader nella concessione di prestiti senza busta paga nel 2015 vi è la Findomestic, che permette di ottenere tutte le informazioni sulle modalità di prestito presenti e sulle condizioni applicate.

Tali prestiti sono inoltre alla portata anche di categorie senza la classica busta paga, come lavoratori atipici e disoccupati, con la presentazione di garanzie alternative come la firma di un terzo garante sul contratto di prestito o un’ipoteca sull’immobile e il possesso di un conto corrente.

Ad aprile 2015 ad esempio è possibile per un prestito di 7000 euro ottenere delle rate base da 94 euro al mese e l’applicazione di un Tan al 6,58% e un Taeg al 6,78%.

Agos Ducato, invece, presenta una formula flessibile di prestiti senza busta paga che permette sia di saltare e di cambiare una rata e sia di prolungare la durata. In questo caso è possibile trovare delle condizioni di prestito ad aprile 2015 con Tan dell’8,92% e Taeg del 10,61% per prestiti sempre di 7000 euro e rate base da 104,30 euro.

Infine tra le ultime offerte di Aprile 2015 sui prestiti senza busta paga è possibile trovare quella di Poste Italiane, dal nome “special cash postepay” e con l’accredito della somma richiesta per il prestito direttamente sulla carta postepay.

Tre i piani di ricarica possibili:

  • 750 euro, con importi della rata mensile di 54,50 euro e un Taeg del 18.21%
  • 1000 euro, con importi della rata mensile di 56 euro e un Taeg del 16,51%
  • 1500 euro, con importi della rata mensile di 71,50 euro e un Taeg del 15,46%

I costi invece del Tan fisso per entrambe le formule è pari allo 0.00%.