Pareti acustiche per ufficio, unione tra tecnologia ed eleganza per l’arredo ufficio


L’inquinamento acustico è uno dei fattori maggiormente influenzanti delle performance lavorative all’interni degli ambienti lavorativi, pertanto va presa seriamente in considerazione come elemento fondamentale nella realizzazione di arredo per l’ufficio e di strutture portanti.

Uno dei più efficaci elementi strutturali per preservare la privacy e contribuire a creare un ambiente di lavoro volto alla concentrazione e di grande comfort  sono sicuramente le pareti divisorie acustiche, elementi strutturali che alla vista sono indistinguibili a quelle con sola funzione divisoria, ma che vengono progettate e realizzare con materiali in grado di garantire

il fonoisolamento, cioè la peculiarità di trattenere il rumore, e la fonoassorbenza, cioè la caratteristica di assorbire i suoni provenienti da fonti esterne.

Per quanto concerne il lato decorativo e del design delle pareti acustiche, esse sono completamente personalizzabili in termini di materiali, colori, decorazioni e struttura esterna, a totale discrezione e gusto del committente e dell’impostazione visiva degli uffici.

I materiali utilizzati nella struttura interna delle pareti acustiche per far sì che esse raggiungano l’obiettivo tecnico per il quale sono realizzate, sono per lo più fibre minerali, il sughero, il poliuretano espanso, il piombo,la gomma naturale e il polistirolo in forma di schiuma. Una parete divisoria acustica completa  è in grado di contrastare il rumore quando realizzata con una combinazione di entrambi i materiali o con materiali che sommano le due caratteristiche tecniche di fonoassorbenza e fonoisolamento di cui sopra.

Il risultato finale sarà un perfetto connubbio tra design, eleganza e specifiche tecniche, e diventerà senza dubbio un elemento di imprescendibile importanza nell’arredo ufficio.