Tipologie di materasso: scegliamo quello giusto!


La camera da letto è senza dubbio fra gli ambienti più importanti della casa. Questo perché è un luogo all’interno del quale vi si trascorre molto tempo e deve di conseguenza essere accogliente e trasmettere un senso di benessere.
Oltre naturalmente ai vari complementi tessili d’arredo, l’elemento fondamentale che non può mancare è il letto, avvolto da una calda e confortevole trapunta matrimoniale, il quale va scelto accuratamente in quanto protagonista del nostro riposo e del nostro relax. Al giorno d’oggi, però, scegliere quello più adatto non è un compito così semplice in quanto in commercio vi sono oramai diverse tipi di materassi, ognuno caratterizzato da determinati elementi.

A questo proposito, vedremo di seguito una piccola guida che illustrerà le varie opzioni.
Materasso a molle: è senza dubbio quello più tradizionale, caratterizzato da una serie di bobine poste al suo interno. Viene ancora oggi altamente apprezzato poiché fornisce un grande supporto al corpo soprattutto se il numero di molle è elevato e distribuite secondo parametri ben specifici. Inoltre, nel corso degli ultimi decenni, i materiali di fabbricazione delle molle sono notevolmente migliorati, portando come risultato un aumento del comfort e della durata del sostegno.
Materasso memory foam: questo modello è stato pensato per quelle persone che hanno problemi di circolazione sanguigna e presenta tre vantaggi: il materasso, composto da una gomma di origine sintetica, si deforma grazie al calore del corpo, mantiene costante la temperatura corporea per tutta la durata del sonno ed infine si adatta perfettamente alla colonna vertebrale.
Materasso in lattice: questo può essere di lattice 100% naturale, di origine sintetica oppure un mix fra i due. E’ importante conoscere la differenza, in quanto costi e reazioni fisiche al lattice sono estremamente diversi: infatti, quello 100% naturale può portare a reazioni allergiche in alcune persone ed ha inoltre un costo molto più elevato; al contrario, queste reazioni non si hanno con il lattice sintetico ed i costi di produzione sono oltretutto inferiori. A livello di comfort, anche questo tipo di materasso, così come il memory foam, avvolge perfettamente il corpo mantenendone la forma.
Materasso ad acqua: in voga fino a qualche tempo fa, questo materasso al giorno d’oggi non è più così diffuso nonostante rimanga ancora uno dei più elastici e modellabili, a causa della fluidità del contenuto. Non vanno però dimenticati alcuni svantaggi, come ad esempio: la scarsa traspirazione, in quanto impermeabile ed ermetico; la mancanza di un valido sostegno per la colonna vertebrale, il che non lo rende adatto alle persone con problemi alla schiena.

E’ estremamente importante scegliere un materasso che trasmetta un’immediata sensazione di benessere, per questo motivo il suo acquisto deve andare oltre a semplici considerazioni di livello estetico o di budget, in quanto si sta effettuando un investimento che ha a che fare con la qualità della propria vita.