“Mani in pasta” con nonna Matilde: a Giulianello rivive l’antica arte della pasta fatta a mano


Mani In PastaNuova avventura per nonna Matilde e la sua squadra di provetti pastai. Ogni martedì alle ore 9:00 e il mercoledì alle ore 15:00, a Giulianello, si terrà il nuovo corso di nonna Matilde, ‘Mani in pasta’, che insegnerà ai partecipanti a fare la pasta a mano, proprio come facevano i pastari e le massaie di una volta, in laboratorio o a casa, armati di ingredienti semplici e genuini, di mattarello e spianatora, e tanta creatività. Perchè fare la pasta a mano è anche un’arte culinaria, oltre che un antico mestiere e passatempo domenicale.
Nonna Matilde, cuoca professionista per oltre quarant’anni, oggi in pensione, si diletta a tramandare il suo sapere artigianale che rischia di scomparire per sempre. Durante le lezioni gli allievi sfoglini apprenderanno le tecniche e i segreti della lavorazione manuale della pasta. Fresca, secca, all’uovo o con acqua e farina, ripiena, di ogni forma e lunghezza. Poi gli gnocchi, sia con le patate che nelle altre varianti. Impasto, stesura, taglio e cottura. Tutto rigorosamente a mano. Infine la preparazione dei condimenti. Naturalmente vi sarà ‘una mano di riguardo’ per le tipicità del territorio, anche in un’ottica di recupero e valorizzazione delle tradizioni locali. Verranno forniti utili consigli per la scelta migliore delle materie prime e delle attrezzature.
All’opera in cucina insieme a nonna Matilde sarà una grande festa, un tripudio di odori e colori, un mescolarsi di profumi ed emozioni forti ed autentiche. Un gioioso ritorno al passato per un’alternativa occupazione futura, in un presente in cui tra mancanza di tempo ed invasione di paste alimentari, sta scomparendo la bellezza della manualità e dell’artigianalità, e non solo nel fare la pasta. ‘Mani in pasta’ rientra nell’offerta formativa dell’Associazione Culturale ‘Chi dice donna’, il gruppo tutto al femminile impegnato nella promozione del paese, nella riscoperta del suo dialetto e delle sue usanze, nell’integrazione delle comunità straniere che vi abitano.
Per maggiori informazioni: 333 24 78 369.