Lo spazzolino elettrico


Lo spazzolino elettrico è un ottimo alleato per la nostra igiene dentale quotidiana. Stiamo parlando, infatti, di un dispositivo elettrico capace di rimuovere a fondo placca e residui di cibo rimasti imprigionati fra i denti, riducendo in questo modo il rischio di carie ed altre infezioni.
A differenza di uno spazzolino manuale, quello elettrico offre la possibilità di scegliere testine diverse in base alle proprie esigenze e pulire quindi la dentatura accuratamente. Inoltre, grazie al movimento rotatorio e oscillatorio, riesce a combattere placca e tartaro in modo più efficace.
I costi sono variabili, infatti si oscilla dai 20 a 150 euro: la differenza è principalmente nella qualità delle testine in dotazione e di quella del motore.

Com’è fatto

Lo spazzolino elettrico è caratterizzato da due parti:

– testina dello spazzolino: è intercambiabile ed è formata da setole che effettuano movimenti di rotazione, vibrazione ed oscillazione. Possono essere rotonde o rettangolari.

– corpo dello spazzolino: al suo interno si trova il piccolo motore che permette alle testine di effettuare i movimenti. Di norma tutti gli spazzolini elettrici dispongono di un motore a bassa tensione e sono alimentati da una o più batterie (di solito ricaricabili) oppure da un alimentatore con cavo che ricarica la batteria grazie all’energia elettrica. Inoltre, sempre all’interno del corpo, possiamo trovare un sensore che avvisa quando la pressione della testina sulla gengiva è troppo elevata e potrebbe quindi danneggiarla.

Vantaggi e svantaggi

Lo spazzolino elettrico, se utilizzato correttamente, ha dei vantaggi:
– rimuove placca e residui di cibo in modo più completo rispetto allo spazzolino manuale
– imprime alla testina oscillazioni e movimenti rapidi ed efficaci, rimuovendo la placca anche nelle zone più difficili da raggiungere
– offre la possibilità di personalizzare la testina dello spazzolino in base alle proprie esigenze
– invoglia i bambini a lavarsi i denti, in quanto associano lo spazzolino elettrico ad un giocattolo che oscilla e pulsa

E’ importante sapere che possono esserci anche degli svantaggi, dovuti principalmente ad un utilizzo scorretto. In questo caso, infatti, la sua efficacia si riduce notevolmente e la pulizia non avviene in modo corretto; inoltre è possibile causare delle irritazioni o la recessione gengivale qualora si effettuasse troppa pressione sul dente con la testina.

Conclusioni

Lo spazzolino elettrico è indubbiamente un valido alleato nell’igiene orale quotidiana ma è importante non considerarlo un sostituto dell’igiene dentale professionale.
Inoltre è importante abbinare allo spazzolamento elettrico anche l’utilizzo del filo interdentale, del collutorio e, se necessario, dello scovolino.
Infine, per completare la propria igiene dentale, è sempre consigliabile effettuare una pulizia dei denti professionale, la detartrasi, ogni sei mesi.