Lavorare serenamente a Padova: le risorse contro il mobbing


Il mobbing è un termine inglese che significa “assalire” o “molestare”. L’espressione infatti negli ultimi anni è diventata sinonimo delle angherie e delle vessazioni subite da certi dipendenti da parte dei loro superiori o dei loro datori di lavori. Le situazioni a cui possono essere sottoposte queste persone si rivelano molto pesanti da sopportare e possono portare alle dimissioni del lavoratore ma anche a conseguenze ben più gravi.

Una provincia italiana che sembra particolarmente attenta a questo fenomeno è la provincia di Padova. Sono svariate infatti le risorse a disposizione dei lavoratori per difendersi da queste insostenibili situazioni professionali.

La prima risorsa che riportiamo è il centro antimobbing di Padova, che consta di un gruppo professionale volto ad orientare la vittima del mobbing o di altro disagio occorso in ambiente lavorativo. Sul sito internet aziendale in particolare vengono riportate con chiarezza tutte le caratteristiche del fenomeno, quali situazioni non vanno confuse con il mobbing, quali sono i soggetti coinvolti e tutte le conseguenze e reazioni al fenomeno.

Anche la UIL di Padova ha aperto uno sportello antimobbing in cui le vittime hanno la possibilità di confrontarsi tramite colloqui privati con uno psicologo. Sul loro sito vengono in particolare riportate le fasi di intervento “anti mobbing”.

Infine per i casi particolarmente gravi rivolgendosi al sito dell’agenzia investigativa attiva a Padova Van Gogh Investigazioni Private è possibili richiedere l’intervento di un investigatore privato professionista per raccogliere tutte le prove e gli indizi di atteggiamenti subiti dal lavoratore atti a causarne un grave disagio psicofisico ed una sensibile perdita di sensibilità quotidiana.