Lampadari Rustici per Arredare


Una casa arredata secondo lo stile rustico è molto accogliente e allo stesso tempo bella e attuale. Lo stile rustico si adatta sia agli appartamenti di città sia alle case in campagna, piace molto in Italia, ma anche all’estero.

Esistono vari tipi di stile rustico, con forme spesso anche molto diverse. Una delle costanti dello stile rustico sono i materiali: legno e ferro battuto.

Legno e ferro sono gli elementi per eccellenza dello stile rustico, li troviamo in tutti gli elementi di decoro e arredamento, dai mobili, agli infissi fino ad arrivare ai lampadari. E veniamo proprio a questi ultimi cercando di approfondire meglio l’argomento.

I Lampadari Rustici

I lampadari rustici possono avere forme diverse, ma in generale richiamano quelle più tipiche della tradizione popolare. Sebbene queste fossero considerate in un certo senso rozze durante i decenni passati, sono ritornate con gran vigore alla moda, tanto che oggi, molti considerano lo stile rustico piuttosto elegante e raffinato. 
I materiali più usati per realizzare lampadari rustici sono il ferro, il legno e la ceramica.Si tratta di materiali poveri, come da tradizione, ma che anche grazie alla loro semplicità vengono apprezzati anche in tempi più moderni.
Il richiamo alla vita contadina, un’epoca passata e verso la quale si guarda con un certo senso di nostalgia, epoca durante la quale la vita era più semplice perché fatta di cose genuine e naturali, è uno dei motivi principali che spingono molte persone a scegliere lo stile rustico per la cucina. È la cucina infatti, il cuoce della casa, la stanza che si presta meglio ad un arredamento di tipo rustico.
Sempre più persone sognano di ritornare alla vita idilliaca di una volta, lontana dai ritmi sfrenati delle grandi città odierne, e se per motivi vari, questo non è possibile, si cerca di circondarsi di semplicità e bellezza, arredando la propria casa con uno stile rustico.
La funzione dei lampadari rustici, oltre a quella di decorare gli ambienti creando armonia con il resto dei mobili, è soprattutto quella di illuminare con una luce chiara, che mette in risalto la semplicità dei colori pastello tipici dello stile di una volta.
Per questo motivo spesso, piuttosto che lampadine al neon che producono una luce troppo forte, si preferisce usarne altre che hanno una luce meno abbagliante.
I lampadari rustici in legno sono i più classici, spesso con parti metalliche in ferro battuto. I più comuni sono quelli a sospensione, mentre le lampade a muro sono più rare.
I lampadari in ceramica invece, esistono sia a parete o applique, che a sospensione. La ceramica non viene decorata particolarmente, ma la si lascia piuttosto grezza salvo qualche piccolo decoro.