La sicurezza in ufficio


“Lavorare in sicurezza in ufficio

Tra i posti di lavoro, l’ufficio è quello che offre minori rischi in quanto a gestione della sicurezza. Infatti, non esistono macchinari, impalcature o attrezzi pericolosi da utilizzare e, proprio per questo, non sono necessri particolari dispositivi di protezione individuale. Tuttavia, anche in un contesto oggettivamente poco pericoloso, ci sono norme da rispettare e cautele necessarie per garantire la sicurezza dei lavoratori. Sicuramente la legge su questo argomento è molto dettagliata, e quindi offre precise linee guida da seguire.Tra queste, è fondamentale la presenza di un armadietto di pronto soccorso e di cassette di primo soccorso. Il primo è fisso, molto spesso ancorato al muro; la seconda è una valigetta, e quindi portatile. Entrambi sono diversi nel loro contenuto a seconda del numero di dipendenti. Infatti, la norma prevede che al loro interno le dotazioni contenute siano parametrate, essenzialmente in relazione alla quantità dei dispositivi contenuti, a seconda se il numero di dipendenti superi o meno le tre unità.
I rischi in ufficio
La possibilità di un infortunio in ufficio è legata a cadute dovute ad esempio a fili di corrente volanti, a faldoni che non sono correttamente posizionati e possono cadere causando traumi, a tagli e abrasioni di piccola entità durante l’utilizzo di spillatrici, taglierini, forbici, ecc. Si tratta, in sostanza, di eventi che possono capitare nella vita quotidiana di tutti. Oppure ci si può trovare ad affrontare un malessere improvviso, un malore anche grave che, in attesa del personale medico competente, deve essere gestito nel migliore dei modi.
La disponibilità di un armadietto di primo soccorso, e soprattutto il fatto che tutti ne siano a conoscenza, è un elemento di serenità nell’affrontare questi eventi. E’ importante che l’armadietto sia posizionato in un luogo di facile accesso, e se molto spesso non è consigliabile lasciarlo aperto, è comunque indispensabile che le chiavi siano opportunamente custodite, in modo che gli addetti al primo soccorso possano aprirlo tempestivamente.
Allo stesso modo, una cassetta portatile si rivela indispensabile in caso di incidenti più gravi che costringono la persona all’immobilità e in cui è utile avere la strumentazione prevista per legge disponibile vicino. Anche in questo caso, unire accurata custodia e immediata fruibilità è indispensabile.
La manutenzione di armadi e cassette
Mantenere sempre in perfetta efficienza l’armadietto del pronto soccorso e le cassette di primo soccorso da parte degli addetti è il primo passo per una gestione efficiente delle emergenze sanitarie in ufficio. Infatti, la verifica periodica del materiale t garantisce dal rischio che, al momento opportuno, manchi un prodotto necessario o che questo sia scaduto con il rischio addirittura di utilizzarlo inavvertitamente.
Il controllo periodico richiede pochi minuti, in quanto sia gli armadietti che le cassette sono dotati di un elenco dettagliato del loro contenuto. Inoltre esistono in commercio comodi kit di reintegro che consentono di ripristinare senza errori la corretta dotazione.
ln definitiva, il rispetto di questi semplici accorgimenti, dettati dal buon senso ancor più che da una normativa di legge molto dettagliata su tali argomenti, che consistono in una semplice attività di supervisione della funzionalità dell’armadietto di pronto soccorso e delle cassette di primo soccorso, consente una gestione efficiente dei rischi connessi alla sicurezza sul posto di lavoro.”