Il bagno: dalla nascita ai suoi diversi stili


Il bagno è una delle invenzioni più importanti della storia, provate ad immaginare come sarebbe la vostra vita adesso senza il vostro amato bagno. Spesso l’invenzione del bagno viene attribuita agli antichi Romani, ma il primo ad inventare il primo wc con scarico fu l’inglese John Harington nel 1596. Per i tre secoli successivi, non si ebbe nessun miglioramento in questo campo, anzi si tornò indietro nel tempo! Nell’Ottocento veniva utilizzato il vaso da notte, ma non era la soluzione ideale visto che bisognava svuotarlo all’esterno, per strada. Intorno alla metà del secolo vennero introdotte le prime toilette con scarico e si iniziò a costruire anche un sistema di fognature. Il primo a costruire il primo WC di ceramica fu Thomas Twyford, nel 1885, che presto si diffuse in tutta l’Inghilterra. Nel 1930 il wc era posto all’esterno dell’abitazione. Il bagno al giorno d’oggi è progettato ed arredato come una mini spa. L’arredo mobile è possibile sceglierlo a seconda delle proprie preferenze coordinandolo anche ai tessili. Infatti asciugamani, accappatoi ecc che siano di spugna o cotone devono essere coordinati allo stile del bagno.
Bagno in stile giapponese.
Il bagno in stile giapponese è l’ideale per chi cerca un bagno che aiuti a rilassarsi. Con questo tipo di stile si possono utilizzare elementi naturali, come il legno il bamboo e le pietre. Immancabili in bagno di stile giapponese, i tessili in spugna decorati con motivi geometrici. Gli accappatoi possono essere sia in spugna che a nido d’ape, ma l’importante è che siano accappatoi in stile kimono.
Bagno total withe.
Ultimamente il bianco va molto di moda e questa moda si è diffusa anche per il bagno. Un bagno completamente bianco è molto adatto per chi ha un bagno piccolo. Questo tipo di colore può far sembrare il bagno troppo freddo e asettico, ma è possibile ovviare al problema con qualche piccolo tocco di colore. Il pavimento, ad esempio, può fare la differenza, usando magari delle mattonelle in stile classico. Non dimenticate dei tessili, un tocco di colore per scaldare l’ambiente si può attenere anche con delle asciugamani in spugna in stile shabby o con degli accappatoi con un piccolo ricamo.

Se dovete ristrutturare il bagno ricordatevi che l’arredo è importante quanto quello si una camera da letto o un salotto. Personalizzatelo come volete, con accappatoi in spugna o in cotone, ma sentitelo come un luogo di relax, la vostra spa personale.