I vantaggi del PVC


Vi siete mai trovati in dubbio sul materiale da adottare per gli infissi e i serramenti della vostra casa? Benissimo.
Oggi vogliamo fare un po di chiarezza sul materiale più utilizzato negli ultimi anni: il PVC.

Il PVC (polivinilcloruro) deriva da 2 risorse naturali: sale e petrolio, rispettivamente utilizzate al 57% ed al 43%. Attraverso un processo di elettrolisi di una soluzione acquosa di cloruro di sodio (il classico sale da cucina) si produce il cloro che, combinato con l’etilene (ottenuto dal petrolio), forma il cloruro di vinile monomero (o CVM). In seguito, le molecole del CVM vengono unite l’una all’altra attraverso un processo chiamato polimerizzazione; questo va a formare il cloruro di vinile polimero (comunemente chiamato PVC).

In realtà, il PVC si presenta sotto forma di una polvere bianca e molto fine e, per poter essere trasformata in un manufatto finito, deve essere mescolata a dei particolari additivi:
– stabilizzanti: impediscono l’invecchiamento e la degradazione;
– plastificanti: conferiscono flessibilità ed elasticità;
– lubrificanti: facilitano la lavorazione e conferiscono resistenza agli agenti atmosferici;
– pigmenti per colorare.

In Italia, il PVC è un materiale molto diffuso e principalmnente utilizzato per gli infissi, i serramenti e per le porte di un’abitazione infatti, circa il 15% del mercato italiano ha scelto di utilizzare questo particolare materiale. Analizziamo il perchè.

 

Restauro copia

Il PVC è il materiale plastico più plasmabile, più isolante, ignifugo e soprattutto, dotato di una resistenza molto elevata. Questo comporta molteplici vantaggi che portano ad un risparmio globale sia in termini economici sia in termini ecologici. Grazie alle potenti prestazioni di isolamento termico, gli infissi in PVC creano uno scudo contro gli agenti atmosferici (freddo, pioggia, neve e vento..), permettendo, inoltre, di mantenere il calore più a lungo all’interno della casa.

Le prestazioni offerte durante i mesi invernali possono essere applicate anche durante i mesi più caldi poiché i serramenti in pvc consentono alla casa di mantenere, all’interno, una temperatura costante e quindi sarà possibile utilizzare sempre meno il condizionatore o il ventilatore. Inoltre, in città, porte e finestre in pvc, danno un validissimo aiuto nel riparare dall’inquinamento acustico, isolando la casa dai rumori provenienti dall’esterno; utilissimo plus in caso si abiti in grandi e rumorose città.

La prestazione principale di questo materiale è, però, l’estrema durata nel tempo: il pvc non subisce degrado dai principali agenti climatici quali sole, pioggia, sale ecc.
Questo comporta un incredibile beneficio che si riflette in termini economici come un totale abbattimento dei costi di manutenzione.

Andiamo quindi a riassumere i principali vantaggi, nonché le prestazioni del PVC:
– solidità ma anche flessibilità : questo comporta una grande resistenza alle “deformazioni e trasformazioni” dell’abitazione, alle vibrazioni, ai fenomeni sismici ecc;
– sicurezza del materiale: il pvc deriva da materiali naturali, atossici, ignifughi e totalmente riciclabili;
– isolamento termico ad acustico: il pvc preserva il calore (in inverno) e la freschezza (in estate) all’interno di un edificio inoltre protegge dai rumori esterni;
– impermeabilità: la solidità del materiale permette una perfetta tenuta anche in caso di condizioni climatiche importanti.

Inoltre, l’estrema malleabilità del PVC consente la realizzazione di molteplici soluzioni di design; questo per potersi inserire in qualsiasi contesto progettuale ed abitativo, dal più classico al più ricercato.
PVC, soluzioni inalterabili per la tua casa.