I segreti per realizzare un video virale


Kevin Allocca, trends manager di Youtube, di mestiere guarda video tutto il giorno. Centinaia e centinaia di filmati per tutto il giorno. Durante la conferenza TED Youth (Novembre 2015) svolta a New York, Allocca ha spiegato quali sono i tre motivi che rendono virale un video. “Un pò dipende dal video, un pò dalla comunità che lo vede e condivide”.

In questi ultimi anni, riuscire a far diventare un video virale, è il sogno di milioni di utenti – sopratutto giovanissimi – ed un vero e proprio lavoro per i professionisti del marketing.

Sveliamo questi trucchi che rendono un video effettivamente virale:

  1. L’effetto sorpresa: il video deve essere inaspettato e sorprendere chi lo guarda. Te lo aspetteresti che un cucciolo di panda salta sentendo lo starnuto di mamma panda? No, non te lo saresti aspettato, quindi sorpresa!!!
  2. Il tuo video deve passare sotto gli occhi dei “taste makers”. Chi sono? Sono degli utenti in grado di scoprire talenti sparsi nel web e che gli danno risalto ripubblicando i loro contenuti. Sono persone che godono di un vasto ascolto perchè hanno molti seguaci nel mondo dei social network e quindi quando ripubblicano un video quest’ultimo diventa virale.
  3. La partecipazione degli altri utenti: un video diventa virale perchè se ne parla, perchè viene copiato, perchè viene fatta una parodia, perchè viene odiato e criticato. Il segreto è il cosidetto “passaparola” che riporta dritti al video originale.

E di video virali, sotto i nostri occhi ne sono passati veramente tanti ed in tutti gli ambiti. Molto seguiti sono i video di matrimonio, video in cui il promesso sposo organizza un flash mob per richiedere alla sua futura sposa la sua mano o come ha passato il suo addio al nubilato/celibato o cosa è successo durante i festeggiamenti ed il ballo nuziale.