I fotografi sono ancora necessari?


Un pò di tempo fa il giornalista italiano Michele Smargiassi si è interrogato sul senso della figura dei fotografi di matrimoni e dei servizi che questa figura può offrire oggi giorno. Il cambiamento repentino e la grande evoluzione della tecnologia digitale, ha messo in crisi realtà storiche che erano entrate nel tessuto sociale di ogni città. I “padroni dei sorrisi” come li chiama, giustamente, sono sempre stati nell’immaginario collettivo una figura centrale dei meccanismi sociali.

Per fortuna, il fotografo di matrimonio, non è solamente una figura romantica perchè se così fosse, oggi sarebbe sicuramente destinato a sparire come per molte categorie sta già succedendo. Ma un fotografo è molto più di questo e deve solamente stare al passo con i tempi per non farsi divorare dall’evoluzionismo odierno. Cambiamento dei costumi e dei bisogni, evoluzione delle tecniche e delle possibili offerte e servizi, questi sono i segreti per far sopravviere questa professione.

Per quanto l’evoluzione digitale continuerà sempre ad andare avanti la bravura e la professionalità di un fotografo sta nel continuare a trasformare un frammento di memoria in una fotografia prepotente che trascende la realtà permettendo di riviverla con i pensieri e le sfumature che senza quell’immagine non si potrebbero avere. La prospettiva e la profondità in una fotografia sono solo il frutto dell’occhio e dell’esperienza del fotografo e, speriamo, nessuna tecnologia potrai mai trasferire queste emozioni su carta.