Eliminare il grasso e le smagliature senza il bisturi


ADDIO A GRASSO E SMAGLIATURE SENZA BISTURI

Le donne lo sanno molto bene: il grasso in eccesso e le smagliature sono gli inestetismi più odiati dal gentil sesso, e sono diffusi su larga scala indipendentemente dall’età.
Un’alimentazione non corretta, la scarsa attività fisica, i ritmi stressanti; tutto ciò influisce in maniera incisiva sulla compattezza e sull’elasticità della pelle, predisponendola alla formazione di cuscinetti e smagliature.
Oltre alla liposuzione, dimostratasi estremamente efficace in molti casi, esiste una tecnica meno invasiva e non chirurgica che dà risultati ottimi e duraturi: la cavitazione.

Se l’eccesso di grasso si converte nella tanto temuta cellulite, il passaggio repentino da un peso ad un altro determina un inestetismo ancora più spiacevole: le smagliature.
Anche lo stress e determinate patologie possono portare alla formazione delle smagliature. Esse non sono altro che alterazioni atrofiche dello strato dermico della cute, e solitamente sono localizzate sulla parte interna delle cosce, sui glutei, sul seno e sulla pancia.
Oggi con la cavitazione è possibile sconfiggere entrambi questi nemici della bellezza femminile, senza un approccio chirurgico e soprattutto in modalità assolutamente indolore.

La cavitazione è un trattamento finalizzato alla riduzione dello spessore delle adiposità, che possono formarsi in qualsiasi parte del corpo, attraverso l’utilizzo di ultrasuoni a bassa frequenza.
Tramite questo meccanismo gli ultrasuoni determinano una implosione delle cellule adipose, facendole disgregare in maniera graduale. In tal modo le adiposità vengono totalmente rimosse, rimodellando il corpo con un nuovo aspetto, senza smagliature e senza grassi in eccesso.
La cavitazione viene effettuata con un macchinario brevettato che convoglia, nella massa grassa sottocutanea, degli ultrasuoni in grado di scatenare fenomeni termici e di cavitazione.
L’effetto termico determina l’aumento della microcircolazione e del volume delle cellule adipose.
L’effetto di cavitazione provoca la formazione di piccole bolle, che successivamente implodono, lasciando fuoriuscire i grassi che vi sono all’interno.
La pressoterapia, che si effettua subito dopo la cavitazione, traghetta i grassi verso il circolo linfatico e venoso, favorendo una successiva espulsione di essi attraverso le urine.

La tecnica di cavitazione è indolore; a volte può succedere di avvertire del torpore nella zona trattata ma esso tende a scomparire nel giro di pochi minuti.
Una seduta di cavitazione dura mediamente 20 minuti, e subito dopo bisogna avere l’accortezza di bere molta acqua. I risultati sono ben visibili già dalla prima seduta ma, in genere, è dopo la terza seduta che essi diventano veramente apprezzabili.
Pur essendo un trattamento non chirurgico, è consigliabile rivolgersi ad un centro specializzato nella tecnica della cavitazione. Un medico professionista saprà indirizzare ogni paziente verso il numero di sedute necessarie per dire addio definitivamente a cellulite e smagliature.