Costruire box per cavalli


La cura che dedichiamo al nostro cavallo passa anche da un’adeguato riparo che gli consenta di avere abbastanza spazio per muoversi e allo stesso tempo espletare le sue funzioni fisiologiche all’interno del box per cavalli.

I materiali che possono essere impiegati nella costruzione del riparo sono diversi: mattoni, cemento o si possono utilizzare casette in legno. La copertura invece potrà essere realizzata con lamiere o tegole, purchè il cavallo sia protetto da temperature troppo rigide d’inverno o estremamente calde nella stagione estiva. E’ inoltre molto importante rispettare dimensioni specifiche per non limitare la libertà di movimento dell’animale. Il box infatti deve essere di 4 metri di lunghezza, altrattanti di profondità e 2.80 metri di altezza.

Il suolo all’interno del box per cavalli può essere anch’esso realizzato con vari materiali, cemento o gomma, e può essere ricoperto di paglia o segatura che dovranno essere cambiate quotidianamente. Per la scelta del suolo è importante considerare le caratteristiche dell’animale. Per un cavallo che tenderà a raspare sul pavimento con le zampe anteriori non potrà essere utilizzato un suolo in cemento perchè ciò comporterà il deterioramento della ferratura. Il suolo del box deve in ogni caso avere una leggera pendenza verso l’esterno per permettere il deflusso delle urine.

Nelle casette in legno che  sono costruite per il nostro cavallo ha una notevole importanza anche la porta del box. Questa deve essere di legno, avere un’apertura verso l’esterno ed è preferibile che sia divisa in due parti. In questo modo permetteremo al cavallo di potersi affacciare. La porta non deve contenere inoltre elementi sporgenti che possano danneggiare l’animale, deve essere larga 1.50 metri e alta 2.

Attorno al box per cavalli dovrà essere costruito uno spazio, al riparo dalla pioggia, che sarà utilizzato per prestare al cavallo le cure giornaliere permettendogli comunque di restare al coperto. In questo spazio sarebbe preferibile tenere un armadio per conservare la sella, le briglie e tutto ciò che sarà utile per montare il cavallo.

Nel box deve essere garantita una corretta illuminazione con un apposito impianto, posizionato nei punti della casetta di maggior utilizzo: all’interno del box cavalli, sulla porta, vicino all’armadio. Apposite finestre devono essere collocate ad un’altezza di circa 1.80 metri per evitare che eventuali colpi d’aria possano danneggiare l’animale. Le finestre inoltre sono necessarie per l’espulsione dei cattivi odori e per il ricambio d’aria.

La casetta in legno all’interno deve contenere una mangiatoia e un abbeveratoio che consentano un ulteriore confort al cavallo. La mangiatoia è preferibile che sia collocata per terra, in modo tale da consentire all’animale di poter mangiare in posizione naturale, mentre per abbeveratoio può essere utilizzato un secchio in cui l’acqua dovrà essere sempre pulita.