Cosa fa chi ha sempre lo smartphone in mano? Nell’89% dei casi…


l futuro è già qui. L’importante è capirlo per tempo e farsi trovare pronti al cambiamento. L’uso del pc è in ribasso e segue un trend che vede questo dispositivo non obsoleto, ma neanche come principe del mondo virtuale.

Al contrario, gli strumenti che stanno crescendo vertiginosamente come uso sono i tablet e gli smartphone. E gli utenti sembrano preferire connettersi su internet tramite App, piuttosto che da sito.

Alcuni dati riportati da Go-Globe mostrano chiaramente questa tendenza. Più della metà del tempo speso sui digital media, viene fatto tramite Applicazioni. E, limitatamente a chi utilizza gli smartphone, l’89% del tempo passato su internet viene effettuato accedendovi da App.

Naturalmente, un traffico in crescendo è sinonimo di un aumento anche del business. Un dato interessante è fornito dai 500 più importanti venditori online: il 42% delle loro operazioni di vendita, hanno come compratori clienti connessi tramite App. Anche il volume degli affari conclusi è in sensibile aumento.

Siamo passati dai 35 miliardi di dollari nel 2014, al 45 nel 2015. E le stime degli esperti sembrano prevedere un ulteriore aumento degli scambi effettuati da smartphone; nel 2016 il traffico dovrebbe salire fino a 58 miliardi e per il 2017, la previsione è che si attesti sui 77 miliardi di dollari, più del doppio rispetto a soli tre anni prima. A confortare questa statistica ci sono i numeri: le App vengono usate da persone di tutte le età.

Ovviamente il tempo passato dalla fascia di età più giovane è maggiore rispetto ai clienti senior, ma non così tanto come ci si poteva aspettare. Gli utenti compresi tra i 18 e i 24 anni in media usano 28 applicazioni; dato che scende in base all’aumento dell’età, ma che si attesta su una media di 22 applicazioni per utente sugli over 55. Curioso anche il dato relativo al tempo passato mensilmente sulle App: i giovani spendono oltre 37 ore connessi; un dato quasi simile è presente nella seconda fascia, quella che va dai 25 ai 34 anni: 35 ore e 40 minuti. 10 ore in meno di loro le passano gli over 45, mentre i meno giovani stanno in media 21 ore al mese connessi tramite App.

Per questo e altri motivi, il commercio si sta spostando sempre di più sui dispositivi mobili. Un numero sempre crescente di esercenti ha capito l’importanza di creare un’app per evitare di essere tagliati fuori da una sostanziale fetta di mercato. E questo grazie anche e soprattutto a numerosi servizi che offrono la possibilità di creare un’app per qualsiasi tipo di necessità in maniera semplice e rapida. Creare app è ormai accessibile a tutti. Anche per i più inesperti. E i dati di cui sopra, ne sono la conferma.