Cosa devi sapere sulla visura PRA per la targa


I possessori di automobili si ritrovano spesso persi in un labirinto di regole che non appaiono sempre chiari ai più. Il PRA è un registro istituito quasi novanta anni fa, all’inizio della rivoluzione motoristica e serve a regolamentare la compravendita e il possesso di veicoli. Vediamo un po’ più da vicini quali sono le sue funzioni e le sue responsabilità.

Che cos’è il PRA?
Il PRA (Pubblico Registro Automobilistico) è un registro pubblico istituito nel 1927 e affidato in gestione all’ACI.
A cosa serve?
Il PRA è stato istituito per regolamentare le posizioni giuridiche ed eliminare conflitti riguardanti la proprietà dei veicoli. Grazie a questa istituzione si passò dal regime di bene mobile comune, dove il semplice possesso valeva il titolo, al regime di bene mobile registrato.
Cosa deve essere registrato al PRA?
I contratti di compravendita di autoveicoli, motoveicoli, rimorchi con portata superiore a 3,5 tonnellate, nonché i diritti di garanzia inerenti ai veicoli registrati: vale a dire le ipoteche.
Cosa fa il PRA?
Il Pubblico Registro Automobilistico riceve gli atti di compravendita dei veicoli, li controlla e successivamente li trascrive nel registro. Tutti i fascicoli relativi ai passaggi di proprietà contenenti atti pubblici e privati autenticati vengono conservati in questo Registro. Il PRA fornisce una copia di questi atti a chi ne ha bisogno, oltre a fornire visure e certificazioni su quanto contenuto in archivio.
Si può chiedere una Visura?
È possibile richiedere una visura PRA per targa o per numero di telaio del veicolo interessato.
Perché richiedere una visura?
Se si sta per acquistare un veicolo di seconda mano, la visura PRA può risultare utile per verificare i dati, sia del veicolo interessato, che del proprietario di esso. Inoltre dalla visura è possibile controllare che sulla vettura non ci siano ipoteche, che lo stesso non sia stato soggetto a fermo amministrativo (in questo caso il fermo si applica sul veicolo anche in caso di cambio di proprietà) o che ci siano altri tipi di vincoli. In aggiunta a ciò, conoscere e verificare i dati del proprietario può essere un modo per difendersi da eventuali frodi.
Con i dati espressi nella Visura PRA è possibile calcolare l’importo del bollo auto.
Si può richiedere la Visura per ogni tipo di veicolo?
La visura PRA per targa è possibile per tutti i tipi di veicoli, ad eccezione dei seguenti: veicoli con data di immatricolazione precedente al 1993, motoveicoli di cilindrata inferiore ai 50 cc, roulotte, caravan, camper, autobus, carrelli per tenda e veicoli agricoli.
In ogni caso le visure PRA scaricate non costituiscono una certificazione ufficiale, nel caso si abbia bisogno di una documentazione ufficiale, essa può essere rilasciata soltanto da un ufficio provinciale dell’ Automobile Club d’Italia.
Come abbiamo appena visto, dei piccoli accorgimenti possono far risparmiare tempo e soprattutto denaro. La Visura PRA per targa è ottenibile in pochi minuti e senza dover recarsi di persona in un ufficio.