Consigli per una vacanza in Sardegna


Considerata internazionalmente come una delle mete turistiche più appetibili, la Sardegna è un’isola di 24 090 km², posta nel cuore del Mediterraneo occidentale, a pochi passi dalla Corsica. Si tratta della seconda isola più grande del Mediterraneo (la prima è la Sicilia), che conta tra le sue attrazioni turistiche paesaggi montani e marini unici al mondo e diverse città d’arte. Ogni anno milioni di turisti decidono di prenotare un traghetto per la Sardegna e godersi una vacanza sull’isola all’insegna del relax.

Se amate le città d’arte recatevi a Nuoro e non perdete il centro storico di Cagliari. Gli appassionati di archeologia non potranno che stupirsi dell’immensa ricchezza dell’isola. La Sardegna ospita siti archeologici di immenso valore tra i quali quelli legati alla civiltà nuragica, dichiarati dall’Unesco un patrimonio dell’umanità. Ugualmente suggestive sono le Domus de Janas, antichi sepolcri scavati nella roccia, le Tombe dei giganti e i Circoli megalitici.

La Sardegna ha molto da offrire anche a chi predilige una vacanza nella natura. Qui troverete diverse aree naturali e, su tutto il territorio, una vegetazione rigogliosa. Nella zona settentrionale dell’isola si trova, inoltre, la splendida Costa Smeralda, protagonista indiscussa delle vacanze italiane al mare. Lungo la Costa Smeralda troverete diverse stazioni balneari che hanno il loro cuore in Porto Cervo. La zona è inoltre poco distante dal meraviglioso arcipelago della Maddalena.

Tra i tanti prodotti della gastronomia pasticcera sarda un tributo va alle Seadas, i celebri dischi di pasta ripieni di formaggio fresco, fritti e cosparsi di miele fuso; originari della Barbagia, non avrete difficoltà a trovarli in ogni trattoria. Su consiglio di un esperto fidato, mia nonna Rosa originaria di Nurri, un paesino dell’entroterra nella regione del Sarcidano, vi consiglio di assaggiare gli Amarettos (gli amaretti), chiamati anche Marigosos, dolci a base di mandorle, semplici e da non perdere se si vuole concludere in bellezza il proprio tour gastronomico della Sardegna. Infine, un pezzo del classico torrone sardo è il modo migliore per concludere un pasto, magari insieme ad un bicchierino di mirto. Tra i più conosciuti ci sono il torrone di Tonara, di Pattada, Ozieri e Orgosolo.

Per chi desidera raggiungere l’isola dalla zona di Roma può acquistare online uno dei tanti traghetti Civitavecchia Olbia, in modo da poter risparmiare sul viaggio invece che comprarli direttamente al porto di imbarco.